Logo ImpresaCity.it

StorageCraft si assicura i Nas in cluster di Exablox

Il fornitore di software di backup per Linux è Windows ha annunciato un'acquisizione utile a rafforzarsi nel ripristino di applicazioni critiche.

Autore: Redazione ImpresaCity

Lo specialista di soluzioni di backup StorageCraft ha annunciato l'acquisizione di Exablox, una startup che ha sviluppato appliance di storage distribuito. L'obiettivo è quello di integrare i vantaggi dello storage primario è secondario in un'unica piattaforma.
L'acquirente non ha reso pubblico il prezzo pagato per l'operazione. Si tratta, tuttavia, della seconda acquisizione da quando, nel 2016, il fondo Ta Associates ha concesso un investimento di 187 milioni di dollari. Nello scorso settembre, infatti, era arrivato l'assorbimento di Gillware Online Backup, allo scopo di rafforzare i servizi in cloud con strumenti analitici.
In ottobre, StorageCraft aveva già siglato una partnership di distribuzione con Exablox. Quest'ultima aveva iniziato a rivendere le appliance NAS in cluster OneBlox 4312 con le soluzioni dell'azienda che ora la acquisita.Le due società continueranno a operare per ora con brand separati. L'obiettivo di StorageCraft e di integrare progressivamente i prodotti e accelerare il ripristino di applicazioni critiche in caso di incidente.
Le appliance di Exablox integrano funzioni di snapshot illimitate, di Cdp, di compressione, deduplica e replica.
Pubblicato il: 23/01/2017

Tag: Mobile

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione