Logo ImpresaCity.it

Più imprese che individui nel futuro dei tablet

Secondo Idc, cresce nel business soprattutto la domanda di modelli 2-in-1. Ne traggono vantaggio Apple e Microsoft.

Autore: Redazione ImpresaCity

Le vendite di tablet hanno intrapreso un percorso di declino anche sul mercato europeo. Secondo Idc, nel terzo trimestre le consegne sono calate del 6,7%. Tuttavia, in termini di valore si è registrato un aumento del 4,8%, per un totale di 2,5 miliardi di euro. Pertanto, si può facilmente concludere come siano stati venduti soprattutto dispositivi dal prezzo più elevato. L'analista indica come il segmento dei terminali dal costo superiore ai 600 euro abbia registrato una crescita annua del 66,7%.
I tablet di fascia alta rappresentano attualmente il 10,6% delle vendite nell'Europa Occidentale. La tendenza è alla crescita, grazie soprattutto agli acquisti da parte delle imprese. Vanno per la maggiore e modelli 2-in-1, che sono in crescita del 13,1%. I prodotti con schermo rimovibile, in particolare, hanno conosciuto un progresso del 48,4% in rapporto al terzo trimestre 2015. La domanda di questo tipo di terminali per il momento consente ai costruttori di compensare il regresso delle consegne soprattutto verso i consumatori.
La tendenza si spiega con la ricerca da parte delle aziende di prodotti affidabili in termini di prestazioni e sicurezza. I modelli staccabili rappresentano il 21,9% dell'insieme dei tablet consegnati nel terzo trimestre. I due costruttori che hanno maggiormente beneficiato dell'andamento appena descritto sono Apple con l'iPad Pro e Microsoft con Surface. Le due aziende detengono una quota di mercato combinata del 46,4%. Idc indica che il prodotto di Apple sfonda maggiormente in ambito creativo, mentre quello di Microsoft nelle aree più classiche, soprattutto per la compatibilità con l'ambiente Windows aziendale.
Resta però il fatto che l’80% del mercato è ancora in mano ai terminali classici e in Europa per questi si è registrato un declino del 15,5%. Il disamore si deve alla saturazione del mercato, all'assenza di innovazione e a cicli di rinnovamento più lenti. Dal punto di vista dei sistemi operativi, Android detiene ancora il 65,9% del mercato.
Pubblicato il: 13/12/2016

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Stampanti e gestione documentale

speciali

Quale futuro per le applicazioni d’impresa?