Logo ImpresaCity.it

Ca Technologies si assicura lo specialista DevOps Automic

Un investimento da 600 milioni di euro per rafforzare le soluzioni cloud di automazione e orchestrazione di applicazioni e processi di business.

Autore: Redazione ImpresaCity

Come testimoniato anche dal recente Ca World di Las Vegas, Ca Technologies a tutta l'intenzione di giocare un ruolo di primo piano sul fronte DevOps. Dopo aver guadagnato una posizione già solida nell'ambito degli strumenti dedicati allo sviluppo applicativo (Api e mobile app, Continuous Testing e simili), la società annunciato un accordo definitivo per l'acquisizione di Automic.
L'azienda assorbita, di origine austriaca, è specializzata nel software per l'automazione l'orchestrazione di applicazioni e processi di business ed entrerà nel portafoglio Ca per un valore stimato intorno ai 600 milioni di euro. Allo stesso tempo, il vento l'americano rafforza la propria presenza in Europa, poiché Automic è presente con sedi a Parigi e Vienna, ma conta anche su numerosi clienti soprattutto nei settori dell'energia, dei servizi finanziari, dell'Industria, della grande distribuzione e delle telecomunicazioni.
Oltre alle soluzioni di orchestrazione di applicazioni e di automazione dei processi di business, l'azienda austriaca è presente anche nel settore DevOps, con la tecnologia Release Automation. Quest'ultima è stata progettata per gestire iterazioni rapide e rilascio continuo in modalità agile, ma fornisce anche strumenti di sicurezza, tracciabilità, gestione delle versioni e approvazioni necessarie all'entrata in produzione.
Grazie all'acquisizione, Ca Technologies ha rivisto anche in positivo le proprie previsioni di chiusura, aggiungendo mezzo punto alla stima sul giro d'affari che, a fine settembre, ha indicato tra i 4,03 e i 4,07 miliardi di dollari. In compenso, il margine operativo dovrebbe scendere di un punto percentuale, con un'incidenza che si farà sentire soprattutto nel segmento delle soluzioni enterprise.
Pubblicato il: 05/12/2016

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Stampanti e gestione documentale

speciali

Quale futuro per le applicazioni d’impresa?