Logo ImpresaCity.it

Brocade fa un passo verso l’Internet of Things

Acquista Connectem, società che ha sviluppato una tecnologia per le reti mobili ad altissima velocità di tipo Lte.

Autore: Redazione ImpresaCity

Brocade si sta preparando per tempo alla crescente domanda di connessioni M2M e legata all’Internet of Things (IoT), che andrà a pesare significativamente soprattutto sulle reti mobili. In quest’ottica, si colloca l’acquisizione di Connectem, specialista nel campo vEpc (Virtual Evolved Packet Core), una tecnologia per le reti mobili ad altissima velocità di tipo Lte.
L’operazione dovrebbe aiutare la società di networking a rafforzare il proprio peso anche nel campo delle reti programmabili (Sdn) e della virtualizzazione delle funzioni di rete (Nfv), permettendo ai fornitori di servizi e alle imprese di disporre di una connettività permanente fra dispositivi mobili, oggetti connessi, data center e infrastrutture cloud.
Per rispondere alle sfide poste dagli sviluppi M2M e IoT, gli operatori di reti mobili stanno riflettendo sempre più sulla virtualizzazione come strumento per sviluppare soluzioni flessibili e facili da implementare. A questa tendenza può rispondere Connectem, che realizza sistemi vEpc in grado di aumentare le capacità dei server x86. Il software adatta i workload mobili alle risorse cloud ed elimina così i limiti dei dispositivi fisici.
Brocade va in questo modo a puntellare una strategia già avviata con altre acquisizioni, come Vyatta, Vistapointe e il business SteelApp di Riverbed, tutte legate a funzioni di Adc virtualizzate (load balancing, firewall applicativo, ottimizzazione Web). Cinnectem sarà integrata nella divisione Emerging Business Group.
Pubblicato il: 09/03/2015

Tag: Management

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione