Logo ImpresaCity.it

Spesa it: Forrester più ottimista di Gartner per il 2015

Gli analisti concordano sul segno positivo, ma Forrester punta su una crescita del 4,1%, mentre Gartner avanza una prudente stima di progresso del 2,4%.

Autore: Redazione ImpresaCity

Il 2015 si prospetta come un anno positivo per l’andamento della spesa It, perlomeno a livello mondiale. Forrester e Gartner concordano su questa visione di fondo, ma divergono sull’entità della crescita.
La prima società stima che il mercato progredirà del 4,1%, quindi andrà meglio del 2014 (+ 2,3%) e preparerà il terreno a un 2016 ancora migliore (+ 6,3%). A tirare il comparto It sarà il software, in particolare gli strumenti analitici e le applicazioni cloud, con i servizi associati. Menio bene andranno hardware e outsourcing.
I budget nel mondo aumenteranno fra il 4 e il 6%, con un posizionamento nella parte alta dell’intervallo per Usa, Cina, Regno Unito e paesi nordici, mentre l’Unione Europea si collocherà nella parte bassa.
Gartner, invece, ha rivisto al ribasso le proprie previsioni per il 2015 e dal 3,9% è scesa a una crescita stimata solo del 2,4%. Alla revisione hanno contribuito l’andamento del dollaro e una riduzione delle stime di crescita su terminali, servizi It e telecom. La concordanza è totale sul peso del software sul mercato, ma l’analista rileva come scenderanno le tariffe in ambito cloud, soprattutto nel Crm e nell’automazione della forza vendita. La competizione sui prezzi, in misura minore, riguarderà anche ambiti come i database, le applicazioni infrastrutturali e il middleware.
Pubblicato il: 13/01/2015

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni