Logo ImpresaCity.it

R.E TE. Imprese: in Jobs Act no a nuovi costi per piccole imprese

Giorgio Merletti, Presidente di R.E TE. Imprese Italia: "In materia di ammortizzatori sociali, non si dovranno prevedere interventi di ‘taglia’ sproporzionata per le Pmi".

Autore: Redazione ImpresaCity

"No a interventi sul Tfr che sottraggano liquidità alle piccole imprese, sì al Job Acts a patto che non produca nuovi costi a carico delle Pmi, accelerare l’approvazione dei decreti attuativi della riforma fiscale".
Queste, in sintesi, le indicazioni espresse da Giorgio Merletti, Presidente di R.E TE. Imprese Italia, durante l’incontro di stamane con il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e i rappresentati del Governo.
Per quanto riguarda la riforma del lavoro, Merletti ha ribadito generale apprezzamento, ma ha messo in guardia: "La riforma non deve provocare nuovi costi per le piccole imprese e, in materia di ammortizzatori sociali, non si dovranno prevedere interventi di ‘taglia’ sproporzionata per le Pmi".
Preoccupazione è poi stata manifestata dal Presidente Merletti per l’ipotesi avanzata dal Premier durante l’incontro di estendere le regole della rappresentanza sindacale per legge. "L’accordo in materia fatto da Confindustria con Cgil, Cisl, Uil – ha detto Merletti - non è nemmeno tecnicamente traslabile alla realtà delle micro e piccole imprese".
Altro argomento oggetto dell’incontro, la legge delega sulla riforma fiscale per la quale il Presidente di R.E TE. Imprese Italia ha chiesto di affrettare l’approvazione dei decreti attuativi, incontrando l’assenso del Presidente Renzi che si è impegnato ad accelerarne la presentazione.
Pubblicato il: 08/10/2014

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione