Logo ImpresaCity.it

Spese It minori del previsto, secondo Idc

A livello mondiale, l’analista stima una crescita per il 2014 attestata al 4,1%, ovvero mezzo punto percentuale rispetto a quanto originariamente indicato.

Autore: Redazione Impresa City

Il clima economico globale resta incerto e, di conseguenza, Idc ha rivisto al ribasso le stime di crescita della spesa It per il 2014. Rispetto all’iniziale 4,6%, oggi l’analista ritiene che l’incremento non sarà superiore al 4,1%, che rappresenta un segno positivo inferiore a quello del 2013, che fu del 4,5%.
Numerosi sono i fattori che hanno convinto Idc a rivedere la propria stima. Il citato clima di incertezza si è acuito con la crisi ucraina e un rallentamento registrato in Cina e in Russia. Un altro elemento importante è la decrescita attesa sul mercato dei terminali mobili.
La buona notizia, tuttavia, è che gli Stati Uniti e l’Europa Occidentale iniziano a uscire dal periodo di crisi e Idc si spinge a prevedere, per la regione alla quale appartiene anche l’Italia, una crescita della spesa It del 2% (a tassi di cambio costanti).
Da notare, infine, che il cloud è l’area che sta acquisendo maggiore importanza, poiché circa il 10% delle spese software saranno migrate in questa direzione a fine 2014. Allo stesso modo, le infrastrutture IaaS peseranno per il 15% sul totale delle spese in server e storage.
Pubblicato il: 21/05/2014

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione