Logo ImpresaCity.it

Nordest: arriva la ripresa ma probabilmente non porterà nuovi posti di lavoro

Negli ultimi 7 anni la il tasso di disoccupazione a Belluno, a Pordenone e a Venezia è pressochè triplicato.

Autore: Redazione ImpresaCity

E’ finalmente in arrivo la tanto agognata ripresa economica. A trainare il rilancio del Pil nordestinosaranno le province di Bolzano (+1,7%), di Treviso (+1,6%), di Padova e Pordenone (queste ultime entrambe con +1,3%). A segnalarlo è la CGIA che grazie ai dati Istat e Prometeia ha redatto la previsione di crescita per l’anno in corso di tutte le 13 le province del Triveneto. 
Rispetto al 2013, quando tutte le nostre realtà provinciali hanno registrato una crescita negativa – segnala Giuseppe Bortolussi segretario della CGIA – con picchi negativi molto preoccupanti come quelli avvenuti a Rovigo, con -3,8% e a Belluno, con -2,9%, quest’anno, invece, tutte cambieranno segno e si posizioneranno sul quadrante positivo”.
Se il Nordest chiuderà con un aumento medio del Pil dell’1,1%, nel Veneto l’incremento si attesterà all’1,2%, mentre il Friuli Venezia Giulia al +0,9%. Nonostante ciò, la ripresa in atto non avrà la forza di aggredire con successo il numero dei senza lavoro che, secondo alcuni istituti di ricerca, dovrebbe salire ancora.
In attesa di poter dimensionare le previsioni per l’anno in corso, la CGIA ha calcolato l’aumento del tasso di disoccupazione avvenuto dall’inizio della crisi fino al 2013. Ebbene, le situazioni più critiche si sono verificate a Venezia (+5,7), aPadova (+5,5) a Pordenone (+5,1) e a Belluno (+ 5,0). Ad esclusione di Padova, negli ultimi 7 anni la disoccupazione in tutte queste ultime realtà è praticamente triplicata.
Pubblicato il: 01/04/2014

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione