Logo ImpresaCity.it
Iscrizione Webinar

Arbor porta in cloud la protezione anti Ddos

Disponibile as-a-service la prima soluzione di mitigazione degli attacchi che mirano a saturare la banda o rendere indisponibili le applicazioni.

Autore: Redazione Impresa City

Anche la sicurezza prende sempre più la via del cloud. Arbor Networks ha appena presentato la prima soluzione di protezione contro gli attacchi di tipo Denial-of-Service (Ddos) fruibile come servizio. Secondo il vendor, il servizio può filtrare il traffico indesiderato fino a 208 Gbit/S e si occupa di ridirigerlo verso un centro di analisi e ripulitura. Gli attacchi Ddos, lo ricordiamo, vengono realizzati in modo massivo su un bersaglio, allo scopo di saturare la banda e, quindi, rendere indisponibile un servizio o un’applicazione.
Un recente studio realizzato proprio da Arbor dimostra come gli attacchi Ddos siano ormai superiori al Gbit/s, ma è in forte crescita la fascia superiore ai 10 Gbit/s. Le offensive vengono lanciate prevalentemente da cybercriminali che orientano server botnet o di altro tipo verso bersagli ben definiti. Negli ultimi mesi, realtà come Spamhaus, Wells Fargo e Bank of America sono state colpite e si sono trovate con i servizi online indisponibili per un certo periodo.
Con la soluzione cloud, Arbor cerca di attirare l’attenzione delle aziende, offrendo loro la possibilità di risparmiare sul fronte della fruizione del servizio, che comunque richiede l’installazione di un’appliance anti-Ddos on site. Il vendor assicura, tuttavia, che non intende far pagare costi aggiuntivi in base al livello di traffico degli attacchi, come invece fa qualche concorrente. 
Pubblicato il: 13/11/2013

Tag: Cloud

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione