Logo ImpresaCity.it

Intel e Ibm investono in analisi

La Numero Uno mondiale acquisisce Now Factory, specialista in servizi per le reti Lte, mentre il big dei microprocessori fa altrettanto con Sensory Networks.

Autore: Redazione Impresa City

Due acquisizioni solo apparentemente minori sono state messe a segno da Intel e Ibm.
La prima prosegue nella strategia di rafforzamento sul fronte della sicurezza, dopo aver integrato StoneSoft nella controllata McAfee, assicurandosi Sensory Networks, società specializzata nell’analisi dei flussi di dati e delle reti, finalizzata alla rilevazione di determinati pacchetti e, quindi, alla prevenzione dalle intrusioni. L’operazione, dal costo di circa 20 milioni di dollari, arricchirà il portafoglio di Intel sul fronte della sicurezza, con la tecnologia HyperScan, che si occupa anche dell’individuazione dei malware.
Ibm, invece, ha acquisito l’irlandese Now Factory, che offre ai provider di telecomunicazioni servizi di analisi sull’utilizzo delle reti in tecnologia Lte (Long Term Evolution). L’offerta appena acquisita andrà a confluire in MobileFirst Analytics, soluzione proposta da Big Blue per dare alle aziende la possibilità di migliorare la customer experience in ambito wireless, attraverso l’analisi dei dati. Fra le altre cose, il software di Now Factory aiuta a capire l’impatto di disservizi sulla rete, a rilevare anomali flussi di dati operativi in tempo reale ed esaminare profili di utenti in base ai loro comportamenti.
Pubblicato il: 02/10/2013

Tag: Cloud

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione