Logo ImpresaCity.it

IT, il lavoro che scompare

In America ed Europa continua l'emorragia di posti di lavoro riferibili a profili IT e finance. Nel 2013 la riduzione prevista è di 265 mila unità

Autore: Redazione

Le grandi aziende nordamericane ed europee continuano a ridurre personale e le aree che sono maggiormente interessate da questo fenomeno riguardano le organizzazioni IT e quelle amministrative - finanziarie. In media, si afferma nel report rilasciato da Hackett Group, in questo periodo si stanno perdendo circa 250 mila posizioni all’anno.
Nell’analisi condotta dal gruppo si stima che nel 2017 vi saranno circa la metà di posti di lavoro riferibili a queste posizioni rispetto a quelli che esistevano nel 2002. Complessivamente significa parlare di una riduzione di 3 milioni e 700 mila posti di lavoro. 

09102012-offshoring-technology.jpg

Of the baseline of about 8 million business services jobs that existed in North America and Europe in 2002, The Hackett Group's research estimates that 46 percent, or 3.7 million jobs, will have disappeared by 2017, including 1.4 million jobs in corporate finance and 1.5 million jobs in corporate IT. All these estimates incorporate jobs lost due to offshoring and productivity improvements (which have remained stable at about 3 percent each year), offset by jobs created due to economic growth”

Nel corso dell’anno in Europa e Nord America i dipendenti di back office che verranno elminati sono nell’ordine delle 265 mila unità. Dal 2008 a oggi la perdita media annua, in termini di posizioni, è stata di 350 mila unità. Si considera tuttavia che si sia intrapresa una fase di minore contrazione: la perdita di posti di lavoro proseguirà, ma con una media annua inferiore che si prevede nel 2017 possa essere di circa 133 mila unità. 


Pubblicato il: 11/09/2013

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni