Logo ImpresaCity.it

La sicurezza di Panda contro i cyber attacchi alle Pmi

La versione 6.7 di Panda Cloud Office Protection accentua la protezione dai malware zero-day.

Autore: Redazione Impresa City

Fra i metodi più diffusi per attaccare le aziende, soprattutto quelle con difese limitate, il più diffuso resta il malware zero-day, che individua efficacemente le vulnerabilità e così infetta i sistemi. La versione 6.7 di Panda Cloud Office Protection muove da questo assunto per proporre nuove opzioni di protezione, a partire da Pcsm (Panda Cloud System Management), una piattaforma integrata che combina sicurezza e gestione, per individuare gli attacchi con maggior efficacia e controllare in un colpo d’occhio quanto accade sulla rete. 
Il prodotto viene indirizzato da Panda Security soprattutto verso le piccole e medie aziende, con un’offerta anche di tipo “trial”, che consente di utilizzare Pcsm per capirne il potenziale anche senza acquistare la licenza completa. La possibilità di controllare con facilità la situazione della rete, senza necessità di dedicare risorse a questo compito, appare l’elemento con il quale l’azienda intende far breccia anche nelle realtà che, per cultura o scarsità di mezzi, non hanno dedicato troppa attenzione alla protezione dai cyber attacchi. 
Panda Cloud Office Protection 6.7 include tecnologie antimalware che consentono di identificare gli attacchi zero-day anche prima che si propaghino, monitorando processi sospetti in tempo reale e rilevando tentativi di infezione con aggiornamenti anche quotidiani.
Pubblicato il: 01/08/2013

Tag: Secyrity

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione