Logo ImpresaCity.it

La rivincita di Windows 7 parte dal mercato consumer

A differenza del mercato business, le vendite retail del nuovo sistema operativo Microsoft crescono in misura decisa e soprattutto a spese di Vista. La quota dei netbook invece tiene in vita XP. "Windows 7 piace prima di tutto perché funziona – afferma Lorenza Poletto Direttore Windows Client Consumer di Microsoft -.

Autore: Giuseppe Goglio

A livello aziendale il consenso nei confronti di Windows 7 è ancora più nelle intenzioni che nei fatti ma, in considerazione dei risultati ottenuti dal proprio predecessore, per Microsoft il segnale rappresenta comunque una buona notizia. Del tutto diverso invece il discorso riguardante il mondo consumer e del mondo professionale, dove invece la migrazione verso l'ultima versione del nuovo sistema operativo è confortata dai numeri.
Secondo l'analisi condotta da Gfk infatti, gli utenti Windows 7 sono in netta crescita: "Prendendo in esame il mondo retail, vale a dire i negozi con accesso libero al pubblico, nel corso dell'ultimo anno sono stati superati i tre milioni di unità vendute, con un incremento del 24,2% su base annua – afferma Antonella Bartolini, Senior Account di Gfk -. Si può considerare un dato veramente straordinario, soprattutto nel contesto della congiuntura attuale".
La crescita presenta diversi aspetti interessanti. Al di là del semplice incremento numerico, si registra un aumento nei punti vendita e, più in generale, una maggiore richiesta di tecnologia da parte degli utenti: "Un contributo notevole a questa situazione è da ricondurre alla diffusione dei netbook – spiega Bartolini -, e alla relativa distribuzione da parte dei negozi di telefonia in combinazione alla connettività mobile". 
In effetti, pur in presenza di un mercato il cui valore complessivo ha invece un minimo deprezzamento (-0,1%) dovuto al forte calo del prezzo medio per unità, sceso del 19,6%, buona parte della crescita è da attribuire al fenomeno netbook. Tra febbraio 2009 e lo stesso mese di quest'anno, la rispettiva quota è passata dal 9,2% al 29,2%.  A farne le spese, in misura praticamente uguale, desktop e notebook ma, soprattutto, dal punto di vista dei sistemi operativi, Windows Vista.
Nel giro di pochi mesi infatti, Windows 7 ha conquistato il 25,6% delle nuove installazioni. Il dato più rilevante però, è che la crescita è avvenuta praticamente tutta a spese di Vista, passato nel giro di un anno dall'86,4% delle vendite al 49%. Al contrario, nello stesso periodo il buon vecchio XP è passato dal 13,6% al 25,5%. Ancora, se a settembre 2009 l'86,4% dei PC venduti aveva installato Vista, a febbraio era solo l'11,1% contro il 74,7% di Windows 7 e ancora un 14,2% fedele a XP. "Nel complesso è evidente come la crescita di Windows 7 sia ormai progressiva – sottolinea Bartolini-, XP sembra ancora reggere grazie soprattutto ai netbook, mentre è evidente il crollo di Vista, da subito cannibalizzato dalla nuova versione". 
È dai dati nel dettaglio che in effetti emerge tale situazione. Mentre infatti sui sistemi da tavolo in qualche modo Vista ha potuto in qualche modo ottenere riscontri, sul fronte dei notebook, ma soprattutto dei netbook, non c'è stata praticamente storia. Sui desktop infatti, nel periodo ottobre 2009-febbraio 2010 Gfk ha registrato un crollo dall'88,8% all'11,2%, a favore in parti uguali sia di XP sia di Windows 7. Sui netbook invece, se lo scorso autunno XP era presente nel 98,5% delle macchine vendla-rivincita-di-windows-7-parte-dal-mercato-consum-1.jpgute, oggi la situazione è maggiormente bilanciata, con un 60,3% di unità vendute con preinstallato Windows 7, e solo uno 0,3% appannaggio di Vista.
"Windows 7 piace prima di tutto perché funzionaafferma Lorenza Poletto Direttore Windows Client Consumer di Microsoft -.
Finalmente è un sistema operativo capace di rispettare le aspettative dei consumatori, ma è un successo dovuto grazie anche al grosso aiuto fornito dagli Oem con una diversificazione dell'hardware per modelli e prezzi".
Pubblicato il: 20/04/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni