Logo ImpresaCity.it

Sap inaugura la nuova sede nell'Energy Park di Vimercate

Augusto Abbarchi e Agostino Santoni, Amministratore delegato uscente e Ad entrante di Sap, inaugurano la nuova sede aziendale, concepita e realizzata secondo criteri di basso impatto ambientale, attenzione all'ambiente e alta efficienza energetica.

Autore: Barbara Torresani

Là dove 14 mesi c'era un parcheggio oggi sorge l'Energy Park di Vimercate, un parco tecnologico che si sviluppa su un'area totale di 160 mila mq inaugurato lo scorso 11 dicembre 2009. Qui Sap, la nota azienda fornitrice di software applicativo, ha scelto di far edificare la propria sede (Building 3) all'insegna dell'ecosostenibilità.

sap-inaugura-la-nuova-sede-nell-energy-park-di-vim-4.jpg


Augusto Abbarchi, Amministratore Delegato uscente della filiale italiana
, pronto a ricoprire un incarico europeo, esprime soddisfazione nel giorno dell'inaugurazione della nuova sede: "E' il coronamento di un percorso che ha razionali profondi. E' il cammino della cultura aziendale, improntata a una forte e profonda passione per il lavoro. Abbiamo lavorato molto per arrivare a questo risultato, che può sembrare abbia rubato tempo al business. In realtà non è un processo collaterale al business, ma lo impatta profondamente in quanto l'ambiente di lavoro è strettamente collegato alla qualità delle idee e a come si realizza il business."

sap-inaugura-la-nuova-sede-nell-energy-park-di-vim-6.jpg


"Sap vende software gestionale, produce idee, ha proseguito,  entra nel business dei clienti, cercando di capirlo e interpretarlo. E' un'azienda ‘condannata' all'eccellenza. La cultura dell'eccellenza è un tratto dominante dell'azienda, che si distingue per lavorare con passione e qualità. E' l'unica azienda europea tra le prime dieci ad essere quotata al New York Stoch Exchange; siamo un po' stranieri in terra d'America e il favore degli analisti ce lo dobbiamo guadagnare".
E in un mondo che cambia anche il modo di lavorare è cambiato: "il vero business, come ha detto Abbarchi, spesso lo si fà alla macchina del caffè. Per questo risulta gioco forza collaborare, lavorare in squadra, in gruppi dinamici, che si aggregano in maniera spontanea".
Sap ha coinvolto un campione di dipendenti al fine di trovare spunti per la realizzazione del nuovo building, per incorporare in esso il nuovo modo di lavorare delle persone. "Il nuovo buinding vuole essere un ambiente dove la gente va volentieri e lavora in armonia, ha enfatizzato Abbarchi. I dipendenti ne sono i proprietari. E' questo un passo coraggioso ma indispensabile per l'azienda.

sap-inaugura-la-nuova-sede-nell-energy-park-di-vim-2.jpg

La sostenibilità è una priorità per Sap
, e la nuova sede non poteva che allinearsi a questa strategia. E' una strategia che si declina su tre principali direttrici: ecologica, economica e sociale. "Tre concetti che prendono forma nel nuovo building, ha sottolineato Abbarchi: dal punto di vista ambientale Sap adotta standard di eccellenza attraverso l'attenzione all'ambiente, il basso impatto ambientale e l'alta efficienza energetica; sul fronte economico mette a disposizione degli utilizzatori una serie di caratteristiche e servizi che permettono di lavorare meglio e che quindi danno in quache modo una spinta al conto economico e la dimensione sociale a si ritrova in azienda, dove si interagisce per lavoro ma dove si creano anche relazioni personali. L'azienda infatti tende a essere sempre più un organismo sociale". 
E la soddisfazione espressa da Abbarchi trapela anche nelle parole del nuovo amministratore Delegato Agostino Santoni: "Oggi parlare di sostenibilità è molto di tendenza, ma per Sap non è solo uno slogan è un  nuovo modo di vivere in continuo mutamento. Lo dimostra il fatto che Sap è uno dei tre principali sponsor del summit di Copenhagen e che di recente ha ottenuto, per la terza volta consecutiva, il Dow Jones Sustainability Index, come prima azienda di software nel mondo in relazione ad aspetti di sostenibilità".
"Essere un'azienda sostenibile, ha proseguito Santoni, è una responsabilità sociale e anche un'opportunità di business. Sap vuole essere un esempio da replicare in termini di sostenibilità ma vuole anche affiancare i clienti nella costruzione di un modello di business sostenibile." 

[tit:Un concept all'insegna dell'ecosostenibilità]
"Oggi celebriamo la riuscita di un progetto, ha dichiarato Marco Simonetti, Direttore Generale di Segro per il Sud Europa, nota società di sviluppo e investimento immobiliare in Europa, 80 anni alle spalle, quotata alla Borsa di Londra, presente in 10 paesi eurpei con 15 uffici.
Come ha detto Simonetti, Segro investe in asset con una posizione geografica importante come quella di Vimercate, con l'obiettivo di creare valore sul territorio. E la storia dell'Energy Park si sposa con questa filosofia.

sap-inaugura-la-nuova-sede-nell-energy-park-di-vim-1.jpg


Sviluppato sdu un'area totale di 160 mila mq l'Energy Park prevede, in vari fasi, l'edificazione di 57,5 mila mq suddivisi in cinque nuovi immobili, il primo dei quali – di 11.500 mq ospiterà la nuova sede di Sap. E' stato realizzato secondo principi architettonici e tecnologici all'avanguardia nel settore della sostenibilità ambientale e della razionalizzazione dei consumi energetici. In particolare, la nuova sede Sap che ospiterà i 550 dipendenti prevede spazi flessibili, isolamento acustico, igiene, aree creative e possibilità di usufruire di una serra bioclimatica. L'immobile è in procinto di ottenere la certificazione Leed che attesta i parametri degli edifici "verdi".
Quattro i criteri di base su cui poggia la filosofia di Segro: qualità dello spazio del lavoro; sostenibilità ambientale, fornire una serie di servizi; coinvolgere aziende ad alto valore aggiunto. "Con Sap siamo riusciti a rispondere a questi principi e abbiamo creato un percorso di forte relazione che ci vede coinvolti in un progetto vincente". 

sap-inaugura-la-nuova-sede-nell-energy-park-di-vim-2.jpg

Paolo Garretti, Managing Director dello Studio di architettura Garretti Associati
, specialista in architettura del lavoro e progettazione di uffici e spazi ad alta tecnologia, che ha curato i lavori del building ha affermato: "Dietro tutto ciò c'è un progetto industriale, in cui la chimica tra tutti i componenti gioca un ruolo fondamentale. E anche la parte emozionale ha un forte peso. Credo che il building e l'intero Energy Park possano rappresentare elementi di raffronto per tante altre realtà innovative."
Pubblicato il: 15/12/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni