Logo ImpresaCity.it

Oracle OpenWorld: un’infrastruttura a tutto tondo

Dall’11 al 15 ottobre scorso si è tenuto a a San Francisco Oracle OpenWorld, la conferenza globale su business e tecnologia. Sun è un business fondamentale, nella sue componenti sia hardware che software, e la sfida è aperta soprattutto con Ibm. Obiettivo aziendale: offrire le componenti fondamentali offrire le componenti fondamentali di un’infrastruttura IT: software, middleware, hardware e strumenti di gestione, con servizi e supporto a corredo.

Autore: Redazione ImpresaCity

Oltre 40.000 partecipanti hanno preso parte per quasi una settimana (dall’11 al 15 ottobre) a Oracle  OpenWorld, presso il Moscon Center di San Francisco: un evento che si è declianto in 1900 sessioni formative, 400 stand partner,  oltre 300 demo live dei prodotti presso gli Oracle Demoground e più di 200 sessioni verticali su settori industriali specifici.
Nella cornice di Oracle Open World, durante la sessione di apertura, Larry Ellison, Ceo di Oracle, ha dichiarato di non avere nessuna intenzione di abbandonare nè l'hardware nè il software di Sun, anzi, ha ribadito che saranno questi i punti cardine dell'offerta societaria.

oracle-open-world-un-infrastruttura-a-tutto-tondo-1.jpg

E guarda a Ibm, nemico numero 1. La sfida è quindi aperta: Oracle contro Ibm, passando da Sun.
Il colosso del mercato del software applicativo
non esita a a scommettere sull'acquisizione da 7,4 miliardi di dollari di Sun Microsystems per diventare leader di mercato. Il Ceo, Larry Ellison, ha posto l'accento sulla strategia dell'azienda che guida: "Vincere" soprattutto la sfida con Ibm.
"Ci confrontiamo con Ibm e pensiamo che il mix Sun-Oracle sia la giusta combinazione per avere la meglio in questa sfida - ha enfatizzato. Nessun altro competitor è e sarà così forte nelle applicazioni per database come Oracle è oggi e sarà nel futuro".
Nessuna dismissione o abbandono di tecnologia: la società continuerà  a supportare  MySQL - il database open source acquisito da Sun per un miliardo di dollari -  ma anche Solaris e Sparc".
Ancora qualche situazione da sistemare per Larry Ellison  per ciò che riguarda l'acquisizione; l'azienda, infatti deve vedersela con l'Antitrust europeo,  che lo scorso 4 settembre ha dato formalmente il via a un'indagine per chiarire eventuali effetti anti-concorrenziali causati dall'acquisizione. Si attende il verdetto della UE per il prossimo 19 gennaio. 

[tit:I temi della giornata di chiusura]
Larry Ellison ha chiuso l’edizione 2009 di Oracle OpenWorld illustrando e dimostrando le nuove funzionalità della futura versione di Oracle Enterprise Manager, tra cui il supporto per gestire le Oracle Fusion Applications e la nuova integrazione con il servizio di supporto Oracle. La demo ha mostrato come il dashboard Oracle Enteprise Manager per le Oracle Fusion Applications è stato progettato per facilitare agli amministratori di sistema il lavoro di monitoraggio e di gestione delle Oracle Fusion Applications e ha consentito di far vedere come verrà pianificata l’integrazione con My Oracle Support, il servizio di supporto ai clienti di nuova generazione. Si tratta di un’integrazione che punta ad aiutare i clienti nei compiti più dispendiosi quali la gestione delle patch, fornendo in modo proattivo e automatico patch, garantendo un continuo aggiornamento ai loro sistemi. ne consegue una maggiore visibilità nella produzione di ambienti, abilitando un più facile raggiungimento delle compliance.
Enterprise Manager si colloca nella famiglia del software management per applicazioni e risorse informatiche. La gestione di Oracle Enterprise Management  rigurda le applicazioni, il middleware, il database le infrastrutture virtuali per offrire una gestione applicativa top-down per l’intero stack applicativo Oracle e non-Oracle.
My Oracle Support nella nuova versione permette di effettuarepersonalizzazione e funzioni di tipo collaborativo di nuova generazione. Attraverso questo portale web, i clienti hanno un accesso istantaneo alle ultime informazioni, i forum e le communities, oltre agli alert sul prodotto.  

[tit:Ancora un anno per le Fusion Applications]
E non sono state soddsfatte le attese di coloro che si aspettavano rivelazioni da Larry Ellison, riguardanti le tanto attese Fusion Applications. Nel discorso conclusivo Ellison ha mostrato delle demo e fornito interessanti dettagli  sulla suite di applicazioni gestionali, rivelando che la commercializzazione avverrà solo nel 2010.
Le Fusion Applications saranno disponibili in modalità on-premises e SaaS (Software as a Service). Nella suite saranno presenti tutti i migliori prodotti Oracle, collegati da un sistema di Business Intelligence.
Ellison ha anche aggiunto che il supporto ai programmi esistenti, Siebel, JD Edwards e E-Business Suite non sarà dismesso tanto presto e continuerà per almeno un decennio.

[tit:Un portafoglio applicativo arricchito]
Ad OracleOpenWorld il colosso del software ha presentato una serie di nuove applicazioni, di cui vi segnaliamo i principali annunci.
La società ha presentato miglioramenti per Oracle Crm On Demand in ambito Mobile Crm e Social Crm, con le nuove versioni di Oracle Mobile Sales Assistant 2.0 per BlackBerry e Oracle Social Crm Applications Release 3. Quest’ultima soluzione include la nuova Oracle Crm Sales Campaigns On Demand e miglioramenti a Oracle CRM Sales Library on Demand e a Oracle Crm Sales Prospector On Demand.
Annunciata anche la disponibilità di Oracle Enterprise Performance Management System Release 11.1.1.3, che combina strumenti di Performance Management e di Business Intelligence per supportare una vasta gamma di processi di gestione strategica, finanziaria e operativa.
E ancora sul fronte della Business Intelligence la società ha introdotto la nuova versione delle Oracle Business Intelligence Applications, Oracle Business Intelligence ApplicationsRelease 7.9.6.1, che, con il nuovo componente Oracle Spend Classification, consente l’integrazione preconfezionata con Oracle JD Edwards World e il supporto esteso per le piattaforme di terze parti.
E ancora gli annunci hanno riguardato l’ultima versione di Oracle PeopleSoft Enterprise, con PeopleSoft Enterprise Human Capital Management  9.1, PeopleSoft Enterprise PeopleTools 8.50, PeopleSoft Enterprise Learning Management 9.1 e PeopleSoft Enterprise Portal 9.1. Sul fronte Plm la società ha presentato Oracle Agile Product Lifecycle Management for Process 6.0, che si distingue per lo sviluppo delle formula e delle etichette integrato, strumenti embedded per la compliance e la tracciabilità e servizi e soluzioni pre-pacchettizzate per il settore alimentare e del beverage.
Application Integration Architecture Release 2.5 è la versione a oggi più completa di Oracle Aia con 10 nuovi Process Integration Pack, cross-settoriali e 6 nuovi Pip specifici di settore, insieme a una crescente libreria di oltre 1000 enterprise service e 100 enterprise object.
E’ stata inoltre potenziata Primavera P6 Enterprise Project Portfolio Management e Primavera Contract Management, estendendo le capacità della suite di prodotti di Project Portfolio Management, che offrono miglioramenti in termini di utilizzo, integrazione e collaborazione. Sul fronte della gestione documentale la società ha poi presentato un approccio di Enterprise Application Documents. L’approccio Oracle Enterprise Application Documents è reso possibile dalla stretta integrazione dei prodotti Oracle Content Management, parte della famiglia di prodotti Oracle Fusion Middleware, con le Oracle Applications. 

[tit:Flash su partner e canale]
Oracle OpenWorld è stata anche l’occasione per Oracle di svelare il nuovo programma Oracle PartnerNetwork Specialized. Sviluppato per consentire ai partner di crescere e ottenere sempre maggiori profitti, la società ha annunciato l'evoluzione più significativa di Oracle PartnerNetwork in oltre un decennio. Costruito sulle fondamenta della strategia Oracle Enablement 2.0e sulle risorse di training e supporto ad essa correlate, il programma OPN Specialized consentirà ai partner di veder riconosciuta la propria leadership in aree specifiche attraverso percorsi formali di specializzazione in ambiti chiave delle soluzioni Oracle.
Per favorire la crescita dei partner, Oracle ha poi annunciato Oracle Partner Business Center. Disponibile da subito, si tratta di un nuovo servizio che fornisce un supporto globale 24h/24h in più di 24 lingue diverse ai 21.000 membri di Oracle PartnerNetwork (OPN) via telefono, email o tramite il nuovo canale di supporto Twitter, sostituendo i precedenti call center regionali dei partner.
Facendo seguito all’annuncio di Oracle Exadata Version 2 dello scorso mese, Oracle ha poi annunciato Oracle Exadata Partner Program, per consentire ai partner di rivendere Sun Oracle Database Machines e Sun Oracle Exadata Storage Servers.
Pubblicato il: 20/10/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione