Logo ImpresaCity.it

Microsoft porta la cultura d’impresa alle Pmi

Microsoft è soddisfatta dei risultati dell’iniziativa Destinazione Impres@ a sei mesi dal lancio. Luca Marinelli, Direttore Piccola Media Impresa e Partner di Microsoft Italia e Andrea Dossena, Direttore Business & Marketing Pmi, raccontano i principali traguardi raggiunti.

Autore: Barbara Torresani

È positivo il bilancio dei primi sei mesi di Destinazione Impres@, l’iniziativa che Microsoft ha lanciato a fine 2008 per aiutare le Pmi a innovare. Un’offerta composita che riconosce nella tecnologia l'asset fondamentale per lo sviluppo delle aziende.
“Non si può perdere l’opportunità di capire il valore dell’IT, ha sottolineato Luca Marinelli, Direttore Piccola Media Impresa e Partner di Microsoft Italia, di mostrare alle Pmi italiane l’importanza della tecnologia come chiave di competitività e di crescita. E Destinazione Impres@ sta centrando gli obiettivi. Attraverso di essa, Microsoft sta diffondendo la cultura di impresa, facendo comprendere il valore della gestione delle aziende attraverso un utilizzo adeguato dell’IT”.
Si tratta di un'offerta aggregata che gravita intorno al portale Microsoft per la Pmi, ha una valenza business e mette in campo risorse gratuite, aggiornamenti, formazione, accesso al credito e sviluppo dell'imprenditorialità. 

[tit:Finanziare le piccole imprese]
E proprio in un momento congiunturale così particolare  Microsoft ha posto un forte accento sul tema dell’accesso al credito. Come ha spiegato Andrea Dossena, Direttore Business & Marketing Pmi di Micrososft Italia, "Microsoft ha spinto molto in questa direzione per consentire anche alle realtà di piccole dimensioni di innovare, attraverso l’investimento in tecnologie IT”. Con il programma Financing, sviluppato in collaborazione con un partner finanziario, Microsoft ha finanziato progetti IT di aziende Pmi per acquistare software, hardware e servizi (con un investimento minimo di 1.000 euro e tre giorni medi di approvazione). Nei primi sei mesi di attività sono stati erogati più di 20 milioni di euro di finanziamento, destinati in prevalenza alla piccola impresa (+ del 60%).Sempre in quest’ambito, mediante il programma Innovazione & Finanziamenti, sviluppato in collaborazione con Hp e Intel,  Destinazione Impres@ ha formato oltre. 1.000 persone.
Sono stati presentati 290 progetti, di cui 96 già approvati per un valore di 24 milioni di euro. 

[tit:L’It nel tessuto delle PMI]
Come detto, quello di favorire l’imprenditorialità è un importante compito che si è data Destinazione Impres@: “Portare l’It nel tessuto delle Pmi, ha enfatizzato Marinelli, in sostanza deriva da un utilizzo migliore della tecnologia e da una  corretta gestione del business”.
microsoft-porta-la-cultura-d-impresa-alle-pmi-1.jpg
Nei primi sei mesi di attività con il programma BizSpark, che supporta le start up nel proprio business mettendo a disposizione software gratuito (licenze server e software di sviluppo) per coprire la fase di lancio del business, Microsoft ha aiutato 322 start up italiane.
E nel contesto dell’Imprenditorialità rientra anche il concorso Premia il tuo business, indetto da Microsoft al fianco di Intel e Dell,  che intendeva premiare la piccola impresa (con un parco installato di pc  da 5 ai 50) che meglio ha saputo indicare il beneficio tratto dal suo business grazie all’implementazione della tecnologia IT. Alla vincitrice AstraRicerche, istituto di ricerche sociali e di marketing, è andato in premio un pacchetto completo di hardware e software. 

[tit:L’importanza della formazione]
E, non ultimo, Destinazione Impres@  ha posto una forte enfasi anche sulla direttrice relativa a Informazione e aggiornamenti. “L’obiettivo, ha spiegato Dossena, è quello di aiutare la Piccola Impresa a essere costantemente informata e aggiornata, utilizzando al meglio le tecnologie Microsoft, in particolare il sito www.microsoft.pmi.it (220 milioni di utenti unici). In quest’ambito sono stati ideati canali informativi, con contenuti non solo di natura strettamente tecnologica ma anche utili per la gestione del business (per esempio è stato realizzato lo speciale 730).
Da parte sua il canale di comunicazione Bussola d’Impresa fornisce una serie di video (ne sono stati visti più di 20 mila) per spiegare i vantaggi che la tecnologia può apportare al business aziendale mentre “Il consulente più vicino e adatto a te”, attraverso motori di ricerca on line, consente invece trovare il partner più vicino (tra 25 mila esperti) per identificare la soluzione che risponde meglio alle proprie esigenze.
Pubblicato il: 29/07/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione