Logo ImpresaCity.it

Unisys: una visione olistica della sicurezza

Dispositivi mobile e social network, sistemi di sicurezza convergenti, attenzione alle frodi finanziarie e sempre più biometria: questi le principali tendenze che caratterizzeranno il mercato della sicurezza nel corso del 2009.

Autore: Redazione ImpresaCityI

In un contesto di mercato caratterizzato da una profonda crisi, la sicurezza rappresenta una delle aree più strategiche per il business aziendale, elemento fondamentale per soddisfare obiettivi come la salvaguardia del business e la sua profittabilità.
Nel 2008 in Italia le aziende hanno investito oltre mezzo miliardo di euro in soluzioni e servizi di sicurezza, con un incremento del 9% rispetto al 2007, e le previsioni relative all'anno 2009 stimano un'ulteriore crescita, di circa il  7,4% rispetto all'anno precedente (fonte: fonte SIRMI, analisi mercato sicurezza - febbraio 2009).
Si assisterà all'evoluzione di una società sempre più "mobile" e interconnessa, in cui  l'utilizzo dei siti di social networking e lo scambio continuo di informazioni modificherano repentinamente le modalità di relazione degli individui, nel lavoro e nella vita quotidiana. La convergenza di tali scenari condurrà le aziende ad assumere una visione integrata nei confronti della sicurezza, capace di prendere in considerazione i diversi  canali interni ed esterni in un ambito di azienda estesa, arrivando a valutare anche l'impiego di soluzioni avanzate, come le tecnologie biometriche. Secondo Unisys soltanto un approccio olistico alla security, basato sulla condivisione delle informazioni metterà le aziende nella condizione di affrontare le sfide imposte dall'attuale scenario economico. Una maggiore collaborazione e l'utilizzo di sistemi più intelligenti che utilizzano le  tecnologie come fattore di differenziazione, rappresentano aspetti fondamentali per la sicurezza.
Nell'intento di supportare le aziende ad affrontare le sfide alla sicurezza, gli esperti in Enterprise Security di Unisys hanno individuato quattro direttrici principali su cui si svilupperà la sicurezza nel corso del 2009

- Mobility, Social Networking e Cloud Computing: un mondo sempre più interconnesso. La diffusione sempre più pervasiva della tecnologia consumer e la maggiore mobilità degli utenti determinano la necessità di proteggere un numero crescente di punti di accesso ai dati mediante un approccio al rischio a tutto tondo. Per ciò che riguarda le tecnologie aziendali, la collaborazione e lo scambio delle informazioni assumeranno confini sempre meno definiti. Secondo Gartner nel 2009 crescerà l'adozione del Cloud Computing, come modalità che permette a un ampio numero di utenti aziendali di accedere a servizi IT ospitati sui server di terze parti attraverso Internet.  Nel giro di 10 anni, prevede Gartner,  l'IT sarà erogato principalmente in modalità "Cloud"; questo significa che se il Cloud Computing potrà dare un forte contributo all'adozione delle tecnologie, dall'altra spingerà a considerare meglio i rischi e ad adottare un approccio integrato per proteggere tutte le operazioni, anche quelle virtuali. 

Sicurezza per interpretare i dati provenienti da molteplici fonti. Gli esperti Unisys ritengono che crescerà l'adozione di reti di sicurezza in grado di mettere in correlazione e interpretare le informazioni provenienti da molteplici fonti, al fine di ridurre i costi delle proprie organizzazioni e allo stesso tempo garantire ad utenti e partner l'accesso a nuove tipologie di informazioni, supportando processi decisionali rapidi e collaborativi. Nuovi e innovativi approcci al Risk Management offriranno strumenti per contrastare gli attacchi alla sicurezza ancora prima che si ripercuotano sui sistemi aziendali. Saranno in primis gli istituti finanziari ad intensificare la collaborazione con il governo, i partner tecnologici e le altre organizzazioni identificando le frodi alla fonte. 
 
- Aumentano le frodi finanziarie: non limitare le risorse. Secondo l'ultima edizione del Security Index, l'analisi promossa da Unisys per valutare l'atteggiamento dei consumatori rispetto alle aspettative legate alla sicurezza,  il 43% degli italiani oggi è preoccupato rispetto alle frodi finanziarie e al rischio di un utilizzo non autorizzato delle carte di credito o di debito. Si tratta di un atteggiamento che con la crisi economica in atto rischia di alimentare la crescita delle frodi finanziarie.
Per proteggere maggiormente i dati e dare maggiore fiducia nei clienti, gli istituti finanziari dovranno mettere a punto nuove strategie di sicurezza.  

- Le tecnologie biometriche iniziano ad affermarsi. Un numero sempre maggiore di aziende e di enti della pubblica amministrazione opterà per le tecnologie biometriche che, oltre a miglioramenti in termini di sicurezza dovuti a una identificazione e autenticazione effettuata sulla base di caratteristiche fisiche uniche, sono vantaggiose anche in termini di rapporto costo/benefici.
Recenti analisi relative al mercato mondiale delle soluzioni biometriche, confermano le previsioni Unisys ed evidenziano una crescita con un tasso annuo composito superiore al 20% entro il 2012 (fonte 'Biometrics - Global Strategic Business Report' - maggio 2008. Global Industry Analysts Inc.)Optare per le soluzioni biometriche significherà garantire la totale tranquillità nella tutela dei dati della propria organizzazione; però esiste ancora scarsa cultura da parte dei consumatori che ancora non hanno piena conoscenza di queste tecnologie. Basti dire che la terza edizione dello Unisys Security Index ha evidenziato come i consumatori di sette Paesi europei (Italia, Regno Unito, Francia, Germania, Olanda, Spagna e Belgio) preferiscano che le banche, la pubblica amministrazione e le altre organizzazioni adottino sistemi tradizionali più diffusi ma meno sicuri come password (71%) e codici PIN (69%) per la verifica dei propri dati identificativi.
Secondo Unisys è fondamentale, che le aziende promuovano  una cultura maggiore rispetto a queste tecnologieche offrono un metodo sicuro, veloce e conveniente per applicare la verifica di identità in diversi ambiti, aprendo a numerose possibilità di implementazione fra cui quella su dispositivi mobili come smartphone e PDA.
Da parte sua Unisys offre soluzioni di Enterprise Security che  aiutano le aziende a ottenere la visibilità necessaria sulla propria infrastruttura tecnologica e di business, identificandone le vulnerabilità, definendone le policy e gestendo il rischio all'interno dell'organizzazione. Unisys offre un approccio alla sicurezza "end to end", che partendo da una fase di auditing considera la realtà stessa dell'azienda e le sue priorità, e attraverso la progettazione, la collaborazione con i partner, l'implementazione e la manutenzione. 
Pubblicato il: 04/03/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni