Logo ImpresaCity.it

Regione Lombardia, vogliamo azzerare il digital divide

Formigoni: "Occorre creare un circolo virtuoso di sviluppo che coniughi innovazione e imprenditorialità".

Autore: Redazione ImpresaCity

Pronto a partire l'ultimo intervento del piano di azzeramento del digital divide da parte di Regione Lombardia. E' infatti ufficiale la disponibilità di 20 milioni di euro (10 del Ministero dello Sviluppo economico e 10 della Regione), con cui sarà possibile completare la diffusione della banda larga anche nei 350 Comuni lombardi, nei quali ci sono ancora aree non coperte, a beneficio di quel 3,5 per cento circa di popolazione che ancora non ha internet veloce.
Lo annuncia il presidente della Regione Formigoni, che fa sapere di aver confermato al ministro lo stanziamento dei 10 milioni di euro del bilancio regionale necessari per sbloccare anche i fondi dello Stato.
"Questo ennesimo sforzo economico in un momento di grandi ristrettezze - ha spiegato il presidente - conferma il nostro impegno di realizzare un contesto sempre più dinamico e competitivo, in cui sia più facile lavorare, produrre e insediare attività ad alto contenuto di innovazione. Occorre creare un circolo virtuoso di sviluppo che coniughi innovazione e imprenditorialità. Da qui nasce e si sviluppa la competitività. Nel 2010, quando abbiamo iniziato a spingere con forza in questa direzione, partivamo con una copertura della popolazione pari a circa il 93 per cento. Oggi, dunque, possiamo dire che abbiamo fatto davvero tanta strada".
La proposta prevede l'intervento congiunto di Regione Lombardia con Infratel Italia spa - Infrastrutture e Telecomunicazioni per l'Italia - società di scopo del Mise, quale stazione appaltante.
La rete che sarà realizzata, di proprietà pubblica (50 per cento Regione Lombardia e 50 per cento Infratel), sarà data in concessione e uso al mercato.
Pubblicato il: 20/02/2013

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni