Logo ImpresaCity.it

Intel cambia i piani di integrazione per le CPU Itanium Kittson

Intel ha annunciato di aver modificato le proprie previsioni di integrazione, per l’unificazione sul medesimo Socket per processori Xeon e Itanium Kittson.

Autore: Daniele Preda

Intel modifica la roadmap precedentemente programmata per quanto riguarda l’unificazione, a livello di Socket, delle architetture Itanium Kittson e Xeon.
Secondo i piani iniziali, i previsti processori Itanium con Socket analogo alle CPU Intel Xeon, avrebbero permesso una maggiore diffusione di questa piattaforma, grazie soprattutto ai costi complessivi più bassi.
Tuttavia questo non avverrà così a breve e le future generazioni Kittson manterranno la medesima infrastruttura degli attuali Itanium 9300 e 9500, come confermato da Intel stessa. A spingere il chip maker a una simile decisione, le specifiche necessità dei propri clienti, in questa fetta di mercato, e le esigenze del mercato Unix. In questo modo, Intel rivede le proprie politiche per la futura generazione Kittson, che dovrebbe debuttare tra circa 2 anni e sarà, con tutta probabilità, realizzata con un processo costruttivo a 32 nm, anziché a 22 nm, come inizialmente preventivato.
Si tratta di un passaggio conservativo con il quale si consolideranno le specifiche delle attuali CPU Itanium basate su architettura Poulson.
Pubblicato il: 14/02/2013

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni