Logo ImpresaCity.it

VMworld 2012, nuovi aggiornamenti per vCloud Suite

VMware ha presentato nuovi aggiornamenti e miglioramenti di vCloud Suite, estendendo così le capacità di gestione del cloud.

Autore: Chiara Bernasconi

In occasione del VMworld 2012 di Barcellona, VMware ha presentato la versione aggiornata del proprio portfolio di soluzioni per il cloud management, caratterizzata da miglioramenti apportati ai prodotti di gestione grazie alla VMware vCloud Suite.
VMware ha introdotto nella suite anche una nuova soluzione, VMware vCloud Automation Center 5.1, e ha aggiornato VMware IT Business Management Suite con l'obiettivo di semplificare e automatizzare ulteriormente la gestione, rendendo allo stesso tempo possibile all'IT gestire i servizi forniti attraverso cloud multipli ed eterogenei.  
Le soluzioni VMware Cloud Management contribuiscono a implementare il concetto di software-defined datacenter, permettendo ai clienti di beneficiare dell'efficienza e dell'agilità offerte dal cloud computing. L'approccio adottato da VMware per la gestione dei cloud ibridi ed eterogenei si fonda su tre capisaldi:  - Cloud Service Provisioning: automazione del provisioning e della governance di infrastruttura, applicazioni e desktop sotto forma di servizio, in accordo con le policy aziendali e IT- Cloud Operations Management: valorizzazione dell'analisi e dell'intelligence per assicurare prestazioni, conformità ed efficienza dell'infrastruttura cloud- Cloud Business Management: governance e gestione dei servizi cloud quale elemento chiave per un IT gestito come un’attività di business.
Introdotta nell'agosto 2012, VMware vCloud Suite riunisce tutte le componenti necessarie per implementare, far funzionare e gestire l'infrastruttura cloud.
Per aiutare i clienti a gestire e fornire al meglio i servizi IT, VMware ha introdotto VMware vCloud Automation Center 5.1, una nuova componente parte di VMware vCloud Suite. Basata su tecnologia DynamicOps, acquisita da VMware nel luglio 2012, VMware vCloud Automation Center 5.1 funge da gestore di servizi consentendone il provisioning basato su policy in ambienti cloud VMware privati, pubblici, nell'infrastruttura fisica, in molteplici hypervisor e in Amazon Web ServicesAttraverso un portale self-service, essenzialmente una "vetrina sul mondo del cloud”, vCloud Automation Center consente ad amministratori, sviluppatori e utenti business autorizzati di richiedere nuovi servizi IT o gestire le risorse esistenti.
VMware vCloud Automation Center 5.1 sarà integrato con VMware vCloud Director per consentire ai clienti di valorizzare i datacenter virtuali che comprendono servizi software-defined della suite VMware vCloud.
vCloud Automation Center 5.1 integrerà anche vCenter Orchestrator per automatizzare i workflow dei processi IT attraverso i tool e i processi di gestione già esistenti, sia VMware che di proprietà dei clienti. vFabric Application Director standardizza e accelera il modo in cui i clienti danno vita e implementano le applicazioni multi-tier in qualsiasi cloud attraverso blueprint facili da creare, comprensivi di componenti per sistema operativo e middleware standardizzate e approvate.
Anche se ottimizzato per i cloud basati su VMware vCloud Suite, vFabric Application Director 5.0 offrirà ai clienti la possibilità di utilizzare i medesimi blueprint anche per implementare le applicazioni in molteplici infrastrutture cloud ibride e virtuali, compresa Amazon EC2Con questa release, VMware prosegue nell'opera di ampliamento del supporto applicativo di vFabric Application Director includendo tutte le applicazioni pacchettizzate Microsoft (Exchange, SQL Server, SharePoint) oltre che applicazioni custom quali Java,.Net e Ruby on Rails.
VMware vFabric Application Director contribuisce anche a semplificare le attività successive di manutenzione delle applicazioni, quali la gestione del codice e della configurazione, e supporta l'auto-scaling delle applicazioni in risposta ai cambiamenti delle esigenze di business. vCenter Operations Management Suite applica funzioni analitiche brevettate per la gestione integrata di performance, capacità e configurazioni, fornendo ai clienti la conoscenza necessaria per assicurare i livelli di servizio negli ambienti cloud ibridi.
VMware vCenter Operations Management Suite consente ai clienti di raddoppiare i risparmi operativi offerti da VMware vSphere.
VMware ha ora incorporato le capacità di gestione prestazionale di VMware vCenter Operations Suite in tutte le versioni di VMware vSphere. I miglioramenti introdotti in VMware vCenter Operations Suite 5.6 sono in linea con la strategia VMware volta a promuovere la convergenza tra le varie discipline di gestione, incorporando nuove visualizzazioni della compliance nei cruscotti operativi per aiutare i clienti a rispettare in modo proattivo la conformità alle policy, alle guideline di sicurezza e ai requisiti normativi.
Nuove visualizzazioni group-based personalizzabili permettono di allineare meglio le operazioni IT alle priorità del business. VMware vCenter Operations Management Suite 5.6 include anche il pacchetto di monitoraggio a livello operativo VMware vFabric Hyperic, per gestire proattivamente lo stato di applicazioni business-critical quali Microsoft SQL Server, Exchange, SharePoint e Windows OS, oltre a Oracle Database e alle applicazioni custom Java. VMware ha introdotto miglioramenti significativi anche in VMware vCloud Connector, un "ponte" che offre ai clienti la possibilità di trasferire VM e applicazioni tra ambienti cloud privati vSphere e vCloud Director oltre che tra cloud pubblici forniti dai VMware vCloud Service Provider. vCloud Connector 2.0 permetterà di estendere i cataloghi di reti e workload negli ambienti cloud ibridi – praticamente estendendo i confini logici del datacenter – senza dover riconfigurare reti o impostazioni nel trasferimento dei workload.
Inoltre, i diversi team IT avranno la possibilità di coordinare le attività di sviluppo avendo la certezza che ogni componente disponga di un unico catalogo sincronizzato dei workload esteso all'intero ambiente cloud. 
Crescendo l'importanza strategica del cloud computing, l'IT necessita di soluzioni in grado di gestire efficacemente il cloud come una qualunque attività di business, misurando prestazioni e costi di tutti i servizi cloud: infrastruttura, applicazioni ed end-user computing.
VMware IT Business Management Suite fornisce ai clienti totale visibilità su costi, qualità e valore dei servizi cloud, fornendo inoltre una contestualizzazione business per le attività IT e permettendo di prendere decisioni basate sui fatti, in linea con gli obiettivi di business stabiliti e con la trasformazione dell’IT in broker di servizi.  
VMware introduce VMware IT Business Management Suite 7.5, che comprende un nuovo modulo di benchmarking IT con oltre 3.500 metriche divise in 18 ambiti, per permettere alle organizzazioni IT di confrontare le prestazioni con quelle delle aziende concorrenti e di settore.
VMware IT Business Management Suite 7.5 include anche miglioramenti delle funzionalità di IT Finance Manager, che automatizzano e snelliscono ulteriormente il processo di budgeting.I miglioramenti apportati al portfolio di soluzioni di  management VMware sono parte di un approccio completo di soluzioni per il cloud computing, che comprende il nuovo Cloud Ops Intellectual Property (IP) e i servizi di consulenza, trasformazione e formazione annunciati nel mese di agosto 2012.
Cloud Ops aiuta i clienti a costruire, fare funzionare, gestire e misurare l’impatto del cloud computing. In particolare, VMware ha annunciato nuovi servizi di cloud operation, nuovi servizi di consulenza e aggiornamento sulla tecnologia, una nuova offerta formativa e certificazioni, oltre a VMware Architecture Toolkit (vCAT) 3.0.
Pubblicato il: 11/10/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione