Logo ImpresaCity.it

Dell, PowerEdge C8000 per lo storage condiviso

Dell annuncia la serie PowerEdge C8000, la soluzione di infrastruttura condivisa che offre alle grandi aziende nuove funzionalità modulare di storage e calcolo.

Autore: Chiara Bernasconi

Dell ha annunciato la serie PowerEdge C8000, la soluzione di infrastruttura 4U che combina potenza di calcolo, GPU/coprocessori e sled storage in un unico chassis.
Pensata per workload che richiedono elevate prestazioni per watt e flessibilità di configurazione, quali per esempio l’high-performance computing (HPC) e le applicazioni nel campo dei Big Data, la serie PowerEdge C8000 offre la giusta combinazione di risorse facendo risparmiare spazio, consumo di energia elettrica e frequenze di refresh, oltre a consentire ai clienti di far funzionare i propri data center a temperature operative più elevate. Questi ultimi possono concentrare più potenza di calcolo in meno spazio rispetto ai tradizionali server 1U, con l’espansione di core, memoria e I/O necessaria per le fasi più intensive di elaborazione.
I clienti che devono gestire workload resource-intensive  possono trarre vantaggio da pool di infrastrutture e risorse di calcolo, storage, energia e raffreddamento condivise che assicurano una riduzione del TCO in termini di consumo energetico e scalabilità dei sistemi, oltre a densità di calcolo.
L’infrastruttura condivisa permette inoltre ai clienti di aggiornarla con componenti più recenti senza dover sostituire l’intero chassis. La serie PowerEdge C8000 può offrire fino al quadruplo della densità rispetto alle soluzioni server della concorrenza.
Lo chassis a infrastruttura condivisa PowerEdge C8000 può contenere fino a 8 sled single-wide o quattro sled double-wide. Ogni sled di calcolo è equivalente a un server standard dotato di processore, memoria, interfaccia di rete, controller e hard drive locale.
I clienti Dell possono velocizzare i workload più intensivi combinando queste componenti nello stesso chassis 4U.
Il Texas Advanced Computing Center (TACC) sta sfruttando i vantaggi in termini di prestazioni e flessibilità della serie PowerEdge C8000 nel suo nuovo supercomputer “Stampede”, destinato a diventare un modello a supporto delle scienze informatiche a livello petascale.
La serie PowerEdge C8000 è già disponibile.
Pubblicato il: 01/10/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione