Logo ImpresaCity.it

È 'firmato' Siemens il rover Curiosity

I prodotti software di Siemens PLM sono stati utilizzati nella fase di progettazione del rover sbarcato su Marte lo scorso 6 agosto. Il sistema di data management Teamcenter e NX Software sono tra le soluzioni Siemens scelte dal Jet Propulsion Laboratory della Nasa, in California.

Autore: Redazione ImpresaCity

La tecnologia di Siemens ha contribuito alla progettazione del rover Curiosity, progettato e costruito dal Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California, che è sbarcato su Marte il 6 agosto scorso.
-firmato-siemens-il-rover-curiosity-1.jpgI prodotti software di Siemens PLM sono stati usati durante tutto l'intero processo di sviluppo del rover che, con i suoi 900 kg, è al momento il più grande veicolo mai realizzato per l'esplorazione del Pianeta Rosso. Assemblare correttamente i componenti e far sì che tutto funzionasse alla perfezione era fondamentale perché il veicolo potesse resistere al lancio, al viaggio nello Spazio, alle difficili condizioni di Marte, a temperature estreme, forti accelerazioni, vibrazioni e radiazioni.           .
La tecnologia Siemens è stata usata per digitalizzare il design e virtualizzare la costruzione del veicolo, per evitare di dover costruire un prototipo del rover.
Il sistema di data management Teamcenter di Siemens ha permesso ai team di design di collaborare in modo proficuo, avvalendosi di dati aggiornati costantemente. NX software ha reso disponibile,  invece, applicazioni CAD, CAE e CAM per la progettazione da computer e la produzione. NX è stato usato anche per ottenere un modello di resistenza alle temperature, attraverso sensori specifici per testare il rover in laboratorio.
Pubblicato il: 21/08/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione