Logo ImpresaCity.it

Reply cresce a due digit nel primo semestre 2012

Crescita a doppia cifra per tutti gli indicatori economici. Fatturato consolidato a 244,2 milioni di Euro (+11,6%); EBITDA in crescita del 15,9% ed del 19,8%. Utile ante imposte a 26,8 milioni di Euro (+18,9% rispetto a H1 2011).

Autore: Redazione ImpresaCity

Il Consiglio di Amministrazione di Reply S.p.A. - società quotata al segmento Star [MTA, STAR: REY] - ha approvato nei giorni scorsi i risultati al 30 giugno 2012
Da inizio anno, il Gruppo registra un fatturato consolidato pari a 244,2 milioni di Euro, in crescita dell'11,6% rispetto allo stesso periodo del 2011. Nel primo semestre 2011 si registra, inoltre, un incremento dei margini, con un EBITDA consolidato pari a 30,7 milioni di Euro (+15,9%) e un EBIT di periodo di 27,6 milioni di Euro (+19,8%). L'utile ante imposte, pari a 26,8 milioni di Euro, è in crescita del 18,9% rispetto al 2011.
Nel secondo trimestre dell'anno, l'andamento del Gruppo è risultato altrettanto positivo, con un fatturato consolidato, di periodo, pari a 122,3 milioni di Euro, in incremento del 8,8% rispetto al dato 2011. L'EBITDA da Aprile a Giugno 2012 è stato pari a 15,4 milioni di Euro (+9,1% rispetto al 2011), con un EBIT di 13,7 milioni di Euro (+13,0%) e un utile ante imposte di 13,4 milioni di Euro (+12,1%). 
Al 30 giugno 2012, la posizione finanziaria netta del Gruppo è negativa per 17,7 milioni di Euro, rispetto ai valori negativi di 8,0 milioni di Euro al 31 marzo 2012 e di 16,7 milioni di Euro al 31 dicembre 2011.
Mario Rizzante, Presidente di Reply ha così commentato i risultati: "I primi sei mesi dell'anno sono stati molto positivi per Reply, con crescite importanti in tutti i segmenti di mercato, dove è presente. L'aspetto più significativo è la solidità di questa crescita, basata sul consolidamento dei rapporti con i principali clienti che apprezzano la capacità di Reply di offrire paradigmi sempre altamente innovativi in termini di tecnologia, di processi e di modelli di business".
E ha proseguito: "Siamo stati tra i primi ad individuare nel Mobile, nel Cloud Computing, nel Social Networking e nei Digital Media i driver di un cambiamento, non solo tecnologico, che ha rivoluzionato, in poco tempo, il modo di operare e di competere sul mercato delle aziende".
"Oggi stiamo assistendo alla nascita e alla diffusione di nuovi paradigmi abilitati dalla rete, quali Social Enterprise, Big Data, Gamification, Mobile Apps e Internet degli Oggetti. Il nostro obiettivo è essere il punto di riferimento per le aziende che intendono trasformare tutto ciò in innovazione rilevante per il loro business", ha concluso.  
Pubblicato il: 09/08/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni