Logo ImpresaCity.it

Confcommercio: la burocrazia soffoca le imprese

Rapporto Confcommercio: Italia "maglia nera" per inefficienze, costi e lungaggini burocratiche. Raddoppiati, in 10 anni, i tempi per una sentenza di fallimento.

Autore: Redazione ImpresaCity

Mancata semplificazione normativa, lungaggini burocratiche, bassa qualità dei servizi pubblici e onerosità degli adempimenti collocano il nostro Paese in fondo alle classifiche nel confronto internazionale; rispetto agli altri Paesi, infatti, l'Italia registra il più basso livello di efficienza del sistema giudiziario ed è agli ultimi posti per la capacità di risolvere controversie tra imprese, per la diffusione di pagamenti irregolari e tangenti, per i costi e i tempi di adempimento degli obblighi fiscali (occorre un numero di ore quasi 5 volte superiore a quello del Lussemburgo); inoltre, negli ultimi dieci anni, il tempo di attesa per una sentenza di fallimento o di insolvenza è praticamente raddoppiato passando da uno a quasi due anni (quasi 5 volte i tempi dell'Irlanda e il doppio del Regno Unito); anche sul fronte dei servizi pubblici resi ai cittadini l'Italia registra risultati tutt'altro che brillanti, in particolare per la scarsa qualità ed efficienza delle istituzioni e delle infrastrutture; nel campo dell'istruzione, ad una percezione abbastanza positiva della qualità della scuola primaria, fa riscontro una minore performance del sistema educativo superiore, anche a causa della scarsa diffusione del web all'interno delle scuole; solo sul versante della sanità si registra un risultato positivo.
Questi dati emergono dal rapporto sulle determinanti dell'economia sommersa realizzato dall'Ufficio Studi di Confcommercio.
Pubblicato il: 08/08/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione