Logo ImpresaCity.it

Un brevetto innovativo su cinque in Italia è milanese

Milano al settimo posto in Europa per l'innovazione, diciannovesima nella classifica europea per brevetti ICT.

Autore: Redazione ImpresaCity

L'innovazione milanese brilla nei brevetti italiani con oltre uno su cinque in Italia (22,5%) e l'80,9% di quelli lombardi. I milanesi, quindi, sono un popolo di inventori e delle oltre 15.500 domande nazionali di brevetti depositate a Milano tra il 2010 e il 2011, 12.451 sono rappresentate da marchi, 2.423 da invenzioni e 640 per modelli di utilità e ornamentali.
Milano tra i centri più forti in Europa per innovazione, al settimo posto dopo Monaco, Parigi e altre due aree francesi (Isère e Hauts de Seine), Berlino e l'olandese Brabant.
Nella classifica europea per i brevetti tecnologici - ICT (information communication technology), hightech, biotecnologici – Milano resta tra le prime, al 12° posto e anche la regione Lombardia si tiene in 17° posizione per gli stessi indicatori. 
Emerge da un'elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Eurostat pubblicati nel 2011 sui brevetti totali.
Proprio per proteggere questo patrimonio brevettuale, la Camera di commercio di Milano ha aperto uno sportello dedicato ad aspiranti imprenditori e piccole e medie imprese, residenti o con sede legale in provincia di Milano, interessati a proteggere una propria invenzione, un marchio, diritti d'autore o il copyright. Tramite lo sportello gli imprenditori o aspiranti potranno avere incontri di orientamento personalizzati con consulenti specializzati per avere una prima valutazione su come proteggere le proprie idee innovative.
Si accede al servizio, che è gratuito, compilando l'apposito modulo disponibile sul sito della Camera di commercio di Milano (www.mi.camcom.it/consulenza-proprieta-intellettuale) ed inviandolo per email all'indirizzo info.marchiebrevetti@mi.camcom.it.
Pubblicato il: 02/08/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione