Logo ImpresaCity.it

Per HP Oracle non rispetta il contratto

HP e Oracle si sfidano in tribunale: HP critica Oracle di mancato rispetto del contratto, mentre quest'ultima ritiene incompetente il management della rivale.

Autore: Chiara Bernasconi

Dopo le sconfitte contro Google nella causa per le API Java, Oracle deve affrontare HP per la questione legata al supporto continuato alla piattaforma Itanium.
Le due aziende, ex-partner tecnologiche, si stanno sfidando a suon di accuse: HP critica Oracle di mancato rispetto del contratto, mentre quest'ultima addita il management della rivale come incompetente.
Il primo scontro ha riguardato il cosiddetto "Hurd Agreement", ossia l'accordo stipulato dopo l'abbandono del Ceo di HP Mark Hurd e la sua successiva assunzione da parte di Oracle: l'accordo in questione prevedeva lo sviluppo continuato di prodotti software Oracle su piattaforme HP.
Oracle avrebbe violato tale accordo annunciando l'abbandono del supporto all'architettura IA-64.
Non resta che attendere il prosieguo della vicenda per capire se Oracle avrà la meglio o se anche questa volta risulterà sconfitta.
Nella causa contro Google, infatti, il giudice federale ha deciso che l'azienda dovrà pagare le spese legali di Big G per la prossima fase del processo, cifra che sarà comunque superiore a quanto Oracle potrebbe incassare da Google stessa in caso di vittoria.
Pubblicato il: 07/06/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione