Logo ImpresaCity.it

Telecom: a Udine in arrivo la rete in fibra ottica di nuova generazione

Un accordo tra Telecom Italia e il Comune di Udine consentira' la realizzazione della nuova rete in fibra e rendera' disponibili entro sei mesi i servizi ultrabroadband a cittadini e imprese grazie all'architettura FTTC (fibra all'armadio).

Autore: Redazione ImpresaCity

Telecom Italia e il Comune di Udine hanno firmato oun accordo sulla rete ultrabroadband di nuovagenerazione in fibra ottica (NGAN) nel territorio comunale, riguardante tecniche che prevedono, grazieall'architettura FTTC (fibra al Cabinet) di portare a poche centinaia di metri dal cliente la fibra el'elettronica di ultima generazione.
in questo modo, già dall'inizio del prossimo annog i cittadini di Udine potranno iniziare ad usufruire di connessioni a larga banda con velocità da 30 ad oltre 50 Megabit al secondo: ciò consentirà di utilizzare i servizi di cloud computing per le imprese e i servizi di città intelligente, quali ad esempio il monitoraggio del territorio, i servizi di sicurezza urbana, il controllo da remoto degli impianti per i servizi pubblici, la gestione del traffico, la valorizzazione dei beni culturali e la teleassistenza domiciliare.
In particolare, per garantire la velocità, la sicurezza ed il minimo impatto ambientale di tutti gli interventi infrastrutturali che verranno effettuati da Telecom Italia, saranno utilizzate le cosiddette "minitrincee", innovative tecniche di scavo e ripristino del suolo che consentono, grazie a scavi di pochi centimetri di larghezza e di soli 30 centimetri di profondità, di ridurre fino all'80% i costi socio ambientali in termini di disagi per i cittadini e per le amministrazioni, del 67% gli incidenti sul lavoro e dell'80% i tempi necessari per la realizzazione di infrastrutture di TLC.
"Telecom sperimenterà proprio a Udine – spiega l'assessore comunale all'Innovazione Paolo Coppola – una modalità innovativa di stesura della fibra ottica, per la quale saranno utilizzate tutte le reti tecnologiche esistenti nel sottosuolo in modo da limitare i disagi dovuti agli scavi e velocizzare i lavori. L'intervento sarà eseguito, infatti, in accordo con Amga e l'Ato, che garantiranno la disponibilità autilizzare la rete dell'illuminazione pubblica e quella fognaria. La possibilità di avere accesso a un servizio di connessione di questo tipo – prosegue Coppola – rappresenterà un valore aggiunto fondamentale per il territorio, un vantaggio competitivo strategico per rilanciare l'economia puntando su settori che farannola differenza per riuscire a superare questa crisi economica".
Pubblicato il: 04/05/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni