Logo ImpresaCity.it

Italtel lancia la famiglia di prodotti NetMatch per le interconnessioni

Italtel presenta NetMatch, la risposta alle esigenze di service provider e imprese riguardante le comunicazioni IP evolute e interconnessione a qualità garantita.

Autore: Chiara Bernasconi

Italtel presenta NetMatch, una famiglia di prodotti per l'interconnessione tra diverse tipologie di reti (TDM, IP, mobili 3G/4G) appartenenti a service provider, Over The Top (OTT) e imprese, per la migrazione graduale dalle reti legacy Tdm alle reti all-IP e per lo scambio di servizi voce e video in alta definizione.  
NetMatch è la risposta di Italtel a precise esigenze che oggi emergono  dal mercato in termini di interconnessione tra reti e fruizione di nuovi servizi.
I service provider necessitano di 'quality monetization', ossia una forma di tariffazione del traffico con Qualità del Servizio garantita (QoS) richiesto da clienti e Ott, mentre imprese e Pubblica Amministrazione desiderano evolvere da una comunicazione aziendale voce, di base, a una comunicazione che, facendo uso della mobilità, si estende al video e, più in generale, agli strumenti collaborativi e ai social network.
Italtel ha così deciso di disegnare, realizzare e rendere disponibile una nuova famiglia di prodotti che permettono di gestire la complessità insita nella interconnessione tra le reti ed il relativo scambio di dati e che viene corredata da misurazioni specifiche con policy definite.  
Infonetics ha stimato che nel 2012 il mercato mondiale dei prodotti di interconnessione sarà pari a circa 900 milioni di dollari con un tasso di crescita previsto fino al 2015 pari al 15% medio.
Per il mercato italiano, AGCOM, nella recente delibera sull'interconessione VoIP, ha individuato la necessità di circa 30 punti di interconnessione nei prossimi due anni.  
Grazie alla famiglia NetMatch la rete, per esempio, ha la capacità di monitorare in tempo reale qual è la necessità di banda tra due punti e il grado di utilizzo delle risorse.
Se la disponibilità non è coerente con la richiesta, è possibile intervenire dinamicamente per riequilibrare la banda disponibile garantendo la qualità end-to-end definita contrattualmente. NetMatch rappresenta così uno strumento dinamico di monitoraggio dell'infrastruttura e di monetizzazione della qualità del servizio erogato.
I prodotti NetMatch garantiscono la migrazione delle reti da TDM a IP, nella migrazione delle reti mobili verso l'LTE, e gli scenari in cui vengono utilizzati servizi voce e video anche in alta definizione con i necessari adattamenti di protocollo (dall'audioconferenza alla videoconferenza alla telepresence).
Della famiglia NetMatch fanno parte: NetMatch-M, un Media Gateway che permette il passaggio del traffico voce, dati e video tra le reti legacy PSTN e le reti IP, NetMatch-B, un Border Gateway che consente di gestire traffico multimediale, voce e video, anche in alta definizione, NetMatch-S, un Session Border Controller che consente una interconnessione a qualità garantita tra due reti IP che si scambiano flussi di dati e NetMatch-D, un Diameter Routing Server che risponde alle esigenze degli operatori mobili nell'evoluzione da 3G verso LTE, sia nella gestione della segnalazione interna alle reti, sia nel roaming tra reti. I prodotti della famiglia NetMatch, a partire dal 2012, saranno inseriti nelle reti di alcuni operatori italiani per i primi trial e per le prime operatività in esercizio.
Pubblicato il: 07/12/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni