Logo ImpresaCity.it

Expo, si avvicina il traguardo delle 50 adesioni

Con l'adesione dell'Ucraina e del Congo salgono a 43 i paesi partecipanti a Expo 2015.

Autore: Redazione ImpresaCity

Anche l'Ucraina e il Congo hanno confermato ufficialmente la loro partecipazione a Expo 2015: sale così a 43 il numero dei partecipanti internazionali alla manifestazione (42 Paesi più le Nazioni Unite).
Le ultime adesioni sono importanti perché avvicinano ulteriormente l'Esposizione Universale di Milano all'obiettivo di raggiungere 50 adesioni entro la fine dell'anno.
L'Ucraina, Paese spesso chiamato il "granaio d'Europa", ha annunciato la sua presenza a Expo 2015 con una lettera indirizzata all'Ambasciata della Repubblica Italiana a Kiev: "Il Ministero degli Affari Esteri dell'Ucraina – si legge nella nota – si complimenta con l'Ambasciata della Repubblica Italiana in Ucraina e ha l'onore di comunicare l'intenzione dell'Ucraina di partecipare alla Fiera internazionale Expo-2015, che avrà luogo dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 a Milano".
La conferma della partecipazione dell'Ucraina segue di poche ore quella del Congo. A comunicare l'adesione del Paese africano è il Ministro del Commercio congolese, Claudine Munari, che ha colto l'occasione per annunciare la nomina della Direttrice Generale del Centro Congolese del Commercio Estero, Nitoud Kilonda Augustine, come Commissario Generale del padiglione congolese per l'Esposizione del 2015.
"Vorrei informarvi – scrive il Ministro Munari - relativamente alla partecipazione della Repubblica del Congo all'Esposizione Universale di Milano del 2015. Il nostro Paese desidererebbe, infatti, trarre il massimo beneficio da questo momento di scambio di esperienze, per trovare una risposta adeguata al problema della sicurezza alimentare nel mondo e, in particolare, nel nostro Paese".
Pubblicato il: 16/08/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione