Logo ImpresaCity.it

RIM taglierà 2000 posti di lavoro

Periodo difficile per RIM: l'azienda canadese è costretta a tagliare il 10% della forza lavoro per cercare maggiore competitività.

Autore: Redazione ImpresaCity

Sono circa 2000 dipendenti in esubero per RIM, l'azienda canadese produttrice del Blackberry, ovvero circa l'11% del totale della forza lavorativa impiegata in azienda.
Le spiegazioni a questa politica sono da ricondurre alla recente incapacità di Research in Motion di tenere il passo con altri e più agguerriti competitori del calibro di Apple o dei produttori di dispositivi Android e anche con i risultati deludenti dell'ultimo trimestre.
Parola d'ordine quindi è ottimizzazione dei costi, e il colosso tecnologico ci prova tagliando parte di quella forza lavoro che negli ultimi anni era quadruplicata rispetto all'inizio. 
Ma questi tagli al personale non è l'unica novità messa in atto dall'azienda: ai vertici infatti, ci sarà un cambiamento non indifferente. Don Morrison, l'attuale COO sarà presto sostituito da Thorsten Hein che si occuperà anche del settore vendita e prodotti nella società.
Pubblicato il: 27/07/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione