Logo ImpresaCity.it

Apc PowerChute Business Edition 9.0

Apc PowerChute Business Edition 9.0 è progettato per potenziare la gestione dell'alimentazione con la nuova generazione di prodotti Smart-UPS.

Autore: Redazione ImpresaCity

Apc by Schneider Electric ha annunciato PowerChute Business Edition 9.0, software per gruppi di continuità in grado di fornire report sull'alimentazione dei dispositivi informatici.
La nuova soluzione aggiunge alle funzionalità di arresto sicuro dei sistemi e gestione degli UPS ulteriori funzioni nell'ottica di aiutare i clienti a comprendere il proprio consumo energetico con report reali su alimentazione, costo ed emissioni CO2 per ogni Smart-UPS.
PowerChute Business Edition 9.0 permette di calcolare il costo dell'assorbimento di potenza di uno Smart-UPS in kW quantificando i relativi costi in euro (o altre valute) e fornendo una raffigurazione puntuale di come l'utilizzo dell'alimentazione di dispositivi protetti possa influenzare anche questi aspetti. Dando visibilità ai costi in rapporto al consumo energetico, PowerChute Business Edition permette ai clienti di massimizzare l'utilizzo di tutti gli Smart-UPS installati e ottimizzare i loro consumi energetici.        
La linea di prodotti Smart-UPS di Apc è progettata per proteggere in modo affidabile dati e dispositivi critici da eventuali problemi legati all'alimentazione, fornendo energia pulita ed affidabile a livello di rete.
La quinta generazione di modelli rack-mount della famiglia Smart-UPS, recentemente introdotta in numerose nazioni europee, include un'interfaccia utente LCD intuitiva, una modalità green ad elevata efficienza in attesa di brevetto, un indicatore della data prevista di sostituzione delle batterie e un gruppo di uscite switched.
Queste funzioni si aggiungono a quelle che Apc ha sempre fornito con la sua linea che includono uscita sinusoidale, regolazione automatica del voltaggio, comunicazioni seriali/USB e gestione della rete.
Utilizzando un nuovo APC Smart-UPS e il software PowerChute Business Edition 9.0, gli utenti possono configurare la sequenza esatta in base alla quale ogni dispositivo si arresta e si riavvia in modo che i server più strategici rimangano online più a lungo. Gli utenti possono anche decidere di spegnere i dispositivi meno critici in base a determinate condizioni per preservare il runtime. A questa maggiore flessibilità corrisponde una maggiore disponibilità per i dispositivi mission critical.
La soluzione offre anche opportunità per ridurre i costi operativi del server e le emissioni di CO2, per esempio utilizzando una modalità di risparmio energetico per i server quando non vengono utilizzati.
PowerChute Business Edition 9.0 è incluso in ogni Apc Smart-UPS fino a 5kVA e può inoltre essere scaricato a questo indirizzo.
Questa versione fornisce funzioni di monitoraggio degli UPS e report centralizzati sulla valutazione del rischio per fino a cinque Smart-UPS. I clienti possono anche acquistare, scaricandola,  una versione che consente di monitorare fino a 25 Smart-UPS dal sito web di APC o ordinarla in formato elettronico (CD) attraverso la distribuzione informatica.
Pubblicato il: 18/07/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione