Logo ImpresaCity.it

Cedacri accompagna le imprese nel passaggio verso infrastrutture IT di nuova generazione

Cedacri offre alle aziende un nuovo servizio di re-hosting delle applicazioni mission critical che consente di abbandonare l'ambiente mainframe a favore della piattaforma Unix: l'obiettivo è il risparmio sui costi.

Autore: Redazione ImpresaCity

Cedacri si pone al fianco delle imprese interessate ad aprirsi alle moderne infrastrutture IT grazie a un nuovo servizio di re-hosting delle applicazioni mission critical che consente di abbandonare l'ambiente mainframe a favore della più flessibile piattaforma Unix: la previsione di risparmio minimo sui costi è stimata dall'azienda al 30%.
Al fine di riportare immediatamente al cliente il vantaggio economico connesso alla migrazione, Cedacri si impegna a prendere in carico l'amministrazione dei sistemi mainframe prima di intraprendere il progetto di re-hosting vero e proprio, trasferendo così al proprio interno la responsabilità di una corretta gestione delle scadenze dei contratti collegati alla vecchia piattaforma.
Inoltre, in virtù della propria esperienza in ambito facility management, Cedacri si propone come partner qualificato a gestire non solo la mera migrazione delle applicazioni verso l'infrastruttura distribuita, ma anche la successiva manutenzione del parco applicativo sulla nuova piattaforma: l'obiettivo è quello di liberare le imprese clienti dalla necessità di dotarsi internamente delle risorse e delle conoscenze indispensabili a garantire l'operatività nel nuovo ambiente open.  
Cedacri ha raffinato al proprio interno le competenze necessarie ad affrontare questo tipo di progetti grazie a un'iniziativa pilota condotta con la collaborazione di HP, attraverso la quale è stato validato un modello per intraprendere con successo la migrazione di applicazioni core business complesse. Il progetto pilota, durato all'incirca 10 mesi, ha riguardato in particolare il re-hosting su piattaforma open di una soluzione dell'area crediti di tipo bancario che interagisce con altre applicazioni attraverso svariati canali e con significativi volumi di dati.
L'applicazione è stata riscritta attraverso appositi tool Clerity per poter essere eseguita sull'infrastruttura target, costituita in questo caso da server blade HP con tecnologia Intel x86.  
Cedacri ha coordinato il progetto occupandosi in prima battuta degli aspetti di assessment tecnologico e di esercizio, dell'elaborazione dello schema architetturale dell'infrastruttura target e del relativo capacity plan. La società ha poi definito le procedure di gestione dell'applicativo nel nuovo ambiente e il piano di disaster recovery, finalizzando quindi il progetto attraverso l'effettivo rilascio del software e il completamento della migrazione e arrivando con successo alla fase di gestione dell'operatività sul nuovo ambiente.
HP ha coadiuvato la buona riuscita del progetto occupandosi della migrazione funzionale del codice, supportando successivamente Cedacri nella fase di presa in carico e fine tuning.
Pubblicato il: 04/05/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Stampanti e gestione documentale

speciali

Quale futuro per le applicazioni d’impresa?