Lombardia, regione di "inventori"

Lombardia, regione di "inventori"

Le invenzioni "scaccia crisi" in Italia nei primi 6 mesi del 2012 sono complessivamente circa 33mila. In Lombardia depositati oltre 8200 marchi e 1300 brevetti tra gennaio e giugno, di cui più di 7800 "inventati" tra Milano e...

di: Redazione ImpresaCity del 21/09/2012 16:05

 
Le domande di nuovi marchi e brevetti depositate in Italia nel I semestre 2012 sono complessivamente più di  33mila. Rispetto al I semestre dello scorso anno sono in diminuzione sia le domande di registrazione di nuovi marchi (-8,2%) sia quelle per le nuove invenzioni o brevetti (-2,8%).
La Lombardia si conferma regione di "inventori": si concentrano, infatti, più di 8200 domande di marchi e 1300 brevetti, di cui oltre 7800 "inventati" tra Milano e Monza e Brianza.
Si aggiungono poi oltre 6700 domande italiane di marchi comunitari registrate nel 2010, che crescono dal 2000 del 8,1%.
È quanto emerge da una elaborazione dell'Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Ministero dello Sviluppo Economico – UIBM e UAMI.  
"La competitività delle nostre aziende passa necessariamente dalla capacità di innovare, e questo vale per tutte le imprese,  anche per quelle di piccole dimensioni  – ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, Presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza. Per questo come Camera di commercio di Monza e Brianza abbiamo deciso di sostenere iniziative che favoriscano i processi di ricerca, innovazione e brevettazione, convinti come siamo che  questi investimenti  possano traghettarci oltre la crisi e dare valore aggiunto alle nostre imprese."
Ma quali sono le invenzioni registrate in Italia nel 2011? Come ausilio nei  lavori domestici c'è la macchina stirapantaloni, per il benessere sono stati inventati la postazione multisensoriale di degustazione, il sistema per determinare la taglia ottimale di un vestito e il trattamento topico contro la calvizie.
Per chi va in moto c'è il diffusore acustico per casco, accompagnato dal suo riscaldatore  che disappanna. E poi ancora la macchina per pulire la angurie e le zucche, il dispositivo per la generazione di cartelle univoche per il bingo. E per i più piccoli l'alleggeritore e ammortizzatore di peso per zaini e cartelle scolastiche, la caramella di sicurezza antisoffocamento e il dispositivo di segnalazione luminosa della presenza di un bambino a bordo di un autoveicolo.
Insomma le invenzioni "scaccia crisi" arrivano soprattutto dai campi utili alla vita quotidiana e ai fabbisogni umani, oltre  che alle tecniche industriali applicate ai diversi settori.
Analizzando, infatti, le domande di brevetti e di invenzioni concesse o registrate in Italia nel 2011 sono quasi 1500 quelle relative ai  fabbisogni umani, tra prodotti alimentari, divertimenti, articoli domestici legati alla persona e alla casa e circa 1700 quelle connesse alle diverse tecniche industriali. 
Chimica e metallurgia si fermano a più di 300 nuovi brevetti, il tessile a 200, le costruzioni a 600 e la meccanica a poco meno di mille nuovi brevetti.
Tra le invenzioni scopriamo che l'arredamento da solo ha registrato nel 2011 circa 350 nuovi brevetti, di cui 130 legate ai "classici" tavoli, sedie, cassetti ma da soligli articoli di casalinghi registrano più di 100 nuovi brevetti registrati, tra nuove macchine per caffè e tisane e il dispositivo di cottura per forno, in particolare per la preparazione di kebab e quello per incidere castagne.

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Notizie dal Web

  • Come superare il gap tecnologico

    La necessità della trasformazione del data centre per soddisfare le future necessità del business. Il commento di Ian Dixon, VP di Colt Services

  • La risposta di ATM

    la Risposta di ATM in relazione all'articolo. "ATM, i pagamenti elettronici non funzionano", pubblicato il 2 settembre su Impresa City

  • ATM, i pagamenti elettronici non funzionano

    Il sistema di pagamento e servizi clienti dell'ATM è del tutto inadeguato a un evento come l'Expo

  • Analizzare la sicurezza per difendersi dagli attacchi

    Quasi tutte le reti aziendali sono colpite periodicamente da attacchi di malintenzionati che si muovono nell'ombra continuando a sviluppare un crescente arsenale di minacce.

  • Le ambizioni di Rhel 7

    Gianni Anguilletti, country manager di Red Hat Italia, commenta alcuni aspetti legati al rilascio del nuovo sistema operativo.

...continua