Logo ImpresaCity.it

Istat, sale lievemente il numero di posti vacanti

Mentre cresce la disoccupazione, aumentano anche i posti vacanti nell'industria e nei servizi: le posizioni lavorative non occupate nel quarto trimestre 2010 sono lo 0,6%, in crescita dello 0,1%.

Autore: Redazione ImpresaCity

In Italia la disoccupazione è un grave problema, soprattutto tra i giovani. Ma mentre sempre più persone cercano lavoro, nel quarto trimestre 2010 risultano in crescita anche i posti vacanti, sia nell'industria che nei servizi.
Ad illustrare questo paradosso è l'Istat, che riporta un lieve aumento, pari allo 0,1%, delle posizioni lavorative non occupate.
Il dato si attesta quindi ora allo 0,6% sul totale di industria e servizi.
I posti vacanti sono definiti come "quei posti di lavoro retribuiti che siano nuovi, liberi o in procinto di diventarlo, per i quali il datore di lavoro cerchi attivamente un candidato idoneo al di fuori dell'impresa e sia disposto a fare sforzi ulteriori per trovarlo".
Nell'industria il tasso di posti vacanti è pari allo 0,5%, superiore di 0,2 punti rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente; nei  servizi risulta pari allo 0,7%, in aumento di 0,2 punti sullo stesso periodo dell'anno precedente.
All'interno dell'industria, rispetto al quarto trimestre del 2009, il tasso di posti vacanti è aumentato di 0,2 punti percentuali sia nelle attività manifatturiere che nelle costruzioni, mentre è diminuito di 0,5 punti percentuali nelle attività di fornitura di acqua, reti fognarie, gestione dei rifiuti e risanamento.
Nel terziario, il maggiore aumento rispetto al quarto trimestre del 2009 (più 0,4 punti percentuali) riguarda il commercio e riparazioni. All'opposto, una diminuzione tendenziale di 0,1 punti percentuali si è registrata nei servizi di alloggio e ristorazione.
Pubblicato il: 23/03/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione