Logo ImpresaCity.it

IBM potenzia il portale sanitario per la medicina personalizzata

L'IBM Patient Empowerment System è una piattaforma che consente ai pazienti di integrare e gestire i propri dati sanitari per tutte le esigenze mediche, di ricevere segnalazioni personalizzate per un trattamento medico più sicuro e di accedere immediatamente ai dati da una vasta gamma di fonti.

Autore: Redazione ImpresaCity

IBM ha annunciato i progressi e i futuri sviluppi dell'IBM Patient Empowerment System, il portale sanitario sviluppato da IBM e il Gacheon University Gil Hospital della Corea.
L'IBM Patient Empowerment System non si limita a consentire ai pazienti di fissare gli appuntamenti online o di accedere a una cartella clinica personale.
Il portale si basa su una nuova tecnologia sviluppata dalla Ricerca IBM in collaborazione con medici e amministratori dell'ospedale coreano. L'ospedale ha  circa un milione di pazienti e  recentemente ha deciso di fornire ai medici e ai pazienti l'accesso al portale, nell'ambito di un progetto pilota che si propone di aumentare l'efficienza e ridurre i costi.
IBM Patient Empowerment System è una piattaforma basata su standard, che consente ai pazienti di integrare e gestire i propri dati sanitari per tutte le esigenze mediche, di ricevere segnalazioni personalizzate per un trattamento medico più sicuro e di accedere immediatamente ai dati da una vasta gamma di fonti, tra cui: altri portali sanitari, sistemi ospedalieri di cartelle cliniche elettroniche, sensori, dispositivi domestici per il monitoraggio delle condizioni di salute, avvisi della Food and Drug Administration (FDA) statunitense, siti medici quali PubMed, ecc.
IBM ha presentato il sistema al CeBIT di Hannover, Germania.
I servizi analitici del sistema promettono di ridurre i costi, aumentare la sicurezza e migliorare la cura dei pazienti. Integrando dati sociali e medici provenienti da più fonti, il sistema consente ai pazienti di assumere un ruolo attivo nel proprio trattamento, portando l'interazione tra i pazienti e chi se ne prende cura a un nuovo livello di lavoro di squadra collaborativo.
Il sistema è inoltre progettato per tutelare la privacy a vari livelli di granularità, consentendo ai membri di esercitare un controllo capillare sul livello di informazioni del loro profilo visibili agli altri e sul loro utilizzo. Anche se su internet sono sempre più numerose le fonti pubbliche con informazioni mediche,  quest'ondata di notizie spesso lascia i pazienti più confusi che informati e per un paziente capire quali sono le informazioni pertinenti è difficile. 
IBM Patient Empowerment System usa metodologie di expert analytics per tenere conto dell'anamnesi personale dei pazienti e offre informazioni di supporto decisionale appropriate al loro caso specifico.
Un esempio in cui la conoscenza pubblica potrebbe migliorare la sicurezza dei pazienti riguarda gli avvisi personalizzati nei casi in cui medicinali diversi potrebbero essere pericolosi se assunti in concomitanza.
La Kaiser Family Foundation stima che vi siano 7.000 morti l'anno dovute solo ad errori della terapia farmacologica:  circa il 16% in più delle morti imputabili a infortuni sul lavoro.  I  problemi legati all'assunzione contemporanea di farmaci contribuiscono anche ad aumentare la spesa nel ricovero ospedaliero e i costi assicurativi. Questo servizio utilizza le basi di conoscenza della piattaforma, insieme a repository pubblici per le interazioni tra farmaci, tra farmaco e malattia, tra farmaco e cibo e farmacogenetiche; queste vengono poi analizzate insieme ai dati clinici e genetici più aggiornati del paziente. Ne emerge una segnalazione che può essere immediatamente comunicata  al punto di cura, per evitare i potenziali danni. Poiché il sistema incorpora il profilo genetico del paziente, può inviare anche segnalazioni al paziente e al medico, nel caso in cui certe posologie o associazioni di farmaci siano problematiche sulla base delle variazioni genetiche personali. Tali variazioni genetiche possono far sì che un paziente metabolizzi alcuni farmaci in modo diverso dalla maggior parte della popolazione, aumentando il rischio di reazioni avverse pericolose. Queste informazioni potrebbero non essere altrimenti disponibili, o addirittura sconosciute, al suo medico.  
Altri servizi intelligenti sviluppati nell'ambito di questo portale sanitario comprendono servizi di ricerca socio-medica e raccomandazioni personalizzate. Il sistema mantiene un "dataspace" esclusivo, che rappresenta entità sociali, quali i pazienti e il personale sanitario, e la loro relazione con le entità mediche, quali terapie farmacologiche, allergie e piani di trattamento.
IBM Patient Empowerment System offre inoltre funzionalità di ricerca e raccomandazioni riguardo ai pazienti che soffrono di problemi simili, potenziali piani di trattamento, medici esperti, e altro ancora. Queste funzionalità si basano sulla piattaforma Big Data Analytics di IBM, in grado di elaborare dati strutturati e non strutturati su una scala e a una velocità impossibili con le tradizionali tecnologie di data warehousing, consentendo al sistema di scoprire relazioni nascoste nei dati e di correlarle alle informazioni esterne.
Poiché il sistema è progettato come data warehouse clinico basato su standard e supporta profili di interoperabilità standard, è in grado di incorporare immediatamente qualsiasi informazione medica proveniente da sensori, dispositivi medici domestici, sistemi di monitoraggio, laboratori o sistemi informativi ospedalieri. Inoltre, questa interoperabilità consente di aggiungere nuove fonti di dati o nuovi servizi in qualunque momento.
IBM Patient Empowerment System è frutto della collaborazione tra tre centri IBM nel mondo: l'IBM Ubiquitous Computing Laboratory in Corea e i centri di Ricerca di Haifa e Pechino.
Pubblicato il: 11/03/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni