Quest Software lancia la suite di prodotti vFundamentals

Quest Software lancia la suite di prodotti vFundamentals

Si chiama vFundamentals ed è la nuova suite di prodotti che offre soluzioni di backup, capacity planning e ottimizzazione delle risorse per ambienti virtuali VMware.

di: Chiara Bernasconi del 27/04/2012 14:00

 
Quest Software annuncia vFundamentals, una nuova suite di prodotti che offre soluzioni di backup, capacity planning e ottimizzazione delle risorse per ambienti virtuali VMware.
vFundamentals consente agli amministratori della virtualizzazione di incrementare in sicurezza gli ambienti virtuali, con la certezza che le risorse critiche siano utilizzate e protette nel modo appropriato.
Il nuovo pacchetto include da un lato Quest vRanger Pro, la principale  soluzione di backup, replica e recovery per VMware, e dall'altro VKernel vOps Server Standard Edition per il capacity management e la tecnologia di ottimizzazione
Progettato in base alle necessità delle piccole e medie imprese, vFundamentals fornisce agli amministratori della virtualizzazione e di sistema una soluzione cost-effactive e scalabile che richiede una personalizzazione minima e che può essere messa in produzione velocemente, dando la possibilità di proteggere, gestire e ottimizzare gli ambienti virtuali VMware in crescita. 
vRanger Pro, uno degli unici prodotti di backup che consentono di ottenere la certificazione VMware Ready per vSphere5, fornisce protezione virtuale dei dati ottimizzata.
La soluzione presenta una tecnologia Active Block Mapping brevettata che riduce il carico remunerativo della rete e le esigenze di spazio di memoria.
L'esecuzione del lavoro, che avviene parallelamente alle capacità di gestione dinamica delle risorse, permette agli utenti di scalare in sicurezza. 
vOps Server Standard Edition di VKernel semplifica il capacity planning, permettendo agli utenti di visualizzare in una sola volta i problemi di capacità multipli, di calcolare gli slot VM ancora disponibili, di prevedere le future esigenze di risorse e riservare capacità per deployment pianificati, oltre che prevedere future riduzioni di capacità. 
Per l'ottimizzazione delle risorse, inoltre, la tecnologia di VKernel raggruppa le informazioni direttamente dal vCenter di VMware e analizza migliaia di data point sull'intero ambiente virtuale, dando agli utenti la possibilità di identificare velocemente e con facilità i problemi di efficienza delle risorse, di dare consigli sull'allocazione delle stesse e di ridimensionare automaticamente e in sicurezza le macchine virtuali. 
"Backup e recovery, capacity planning e ottimizzazione delle risorse sono tre dei più grandi punti critici che le PME incontrano quando cercano di far crescere i propri ambienti virtuali. Con vFundamentals, Quest sta sfruttando il proprio portfolio prodotti per fornire una soluzione che possa far fronte a tutte queste sfide. Progettare il capacity planning e le capacità di ottimizzazione delle risorse di VKernel con vRanger crea un pacchetto completo di gestione della virtualizzazione che fornisce la semplicità e l'efficacia economica di cui le PMI hanno bisogno" spiega John Maxwell, vice president, data protection product management di Quest Software.
"Poiché le PMI continuano a incrementare gli ambienti virtuali, si crea la necessità di una soluzione end-to-end affidabile e semplice da utilizzare in grado di garantire che gli asset virtuali siano gestiti e protetti in modo appropriato. La combinazione della tecnologia vRanger e VKernel risponde a queste necessità, e lo fa in un solo pacchetto facile da acquistare, utilizzare e gestire" sottolinea Bryan Semple, chief marketing officer di VKernel.

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Notizie dal Web

  • Come superare il gap tecnologico

    La necessità della trasformazione del data centre per soddisfare le future necessità del business. Il commento di Ian Dixon, VP di Colt Services

  • La risposta di ATM

    la Risposta di ATM in relazione all'articolo. "ATM, i pagamenti elettronici non funzionano", pubblicato il 2 settembre su Impresa City

  • ATM, i pagamenti elettronici non funzionano

    Il sistema di pagamento e servizi clienti dell'ATM è del tutto inadeguato a un evento come l'Expo

  • Analizzare la sicurezza per difendersi dagli attacchi

    Quasi tutte le reti aziendali sono colpite periodicamente da attacchi di malintenzionati che si muovono nell'ombra continuando a sviluppare un crescente arsenale di minacce.

  • Le ambizioni di Rhel 7

    Gianni Anguilletti, country manager di Red Hat Italia, commenta alcuni aspetti legati al rilascio del nuovo sistema operativo.

...continua