CA Technologies, nuova release di Cross-Enterprise Apm

CA Technologies, nuova release di Cross-Enterprise Apm

La nuova release supporta l'erogazione di servizi mainframe, distribuiti e cloud per realizzare servizi di business in ambienti cloud e data center ibridi.

di: Redazione ImpresaCity del 24/02/2012 15:15

 
CA Technologies ha annunciato una nuova release della propria soluzione Cross-Enterprise Application Performance Management, ideata per estendere le funzioni di monitoraggio dei mainframe e fornire informazioni più approfondite sullo stato di salute e sulla performance dei servizi informatici nevralgici.  
CA CE APM esemplifica il concetto di Business Service Innovation proposto da CA Technologies, che consiste nell'aiutare le organizzazioni a passare dalla semplice gestione e manutenzione della funzione IT all'erogazione di servizi di business di qualità a sostegno degli obiettivi organizzativi.
CA CE APM monitorizza e acquisisce informazioni sul mainframe, integrandosi con CA APM per assicurare un monitoraggio 24x7 delle transazioni di business in una sola console unificata per ambienti mainframe, distribuiti e cloud.
Con la nascita della virtualizzazione e del cloud computing e la miscela complessa di piattaforme mainframe e distribuite all'interno di data center in continua evoluzione, il personale IT deve eseguire in tempo reale un "triage delle applicazioni" per diagnosticare e risolvere rapidamente i problemi che potrebbero incidere negativamente sul livello di soddisfazione dell'utente finale.
Grazie a una visione a 360 gradi su tutte le transazioni dei clienti, le organizzazioni potranno comprendere meglio lo stato di salute, la disponibilità e l'impatto dei business services ad alta criticità, per meglio organizzare la risoluzione dei problemi in ordine di priorità e fare in modo che la performance dei servizi rispetti i livelli concordati negli SLA.  
Per fornire questo livello di visibilità, in CA CE APM sono state incluse nuove funzionalità, anche ai fini della sua integrazione con CA APM:
- oltre 90 metriche per DB2 for z/OS, IMS ‘end-to-end' for z/OS e la rete mainframe per fornire in tempi più brevi e con minor sforzo dati più completi affinché le organizzazioni IT possano risolvere rapidamente eventuali problemi a carico delle transazioni basate su mainframe;
- informazioni sul traffico di rete fra il mainframe e le piattaforme distribuite per meglio localizzare eventuali problemi riguardanti la performance o la disponibilità di applicazioni o servizi;
- una vista sull'infrastruttura virtualizzata per consentire al personale di diagnosticare più facilmente i problemi presenti nell'ambiente virtuale e risolverli più velocemente;
- informazioni sulla performance delle applicazioni distribuite dai vendor in modalità SaaS dal punto di vista degli utenti finali;
- informazioni più ricche per monitorare in maniera efficiente i servizi cloud.  
Inoltre, l'integrazione di CA CE APM con CA APM offre una vista a livello di business sulla performance dei servizi presenti negli ambienti mainframe, distribuiti e cloud che potrà essere consultata all'occorrenza dai top manager sui loro dispositivi mobili tramite CA Executive Insight for Service Assurance.

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Notizie dal Web

  • Come superare il gap tecnologico

    La necessità della trasformazione del data centre per soddisfare le future necessità del business. Il commento di Ian Dixon, VP di Colt Services

  • La risposta di ATM

    la Risposta di ATM in relazione all'articolo. "ATM, i pagamenti elettronici non funzionano", pubblicato il 2 settembre su Impresa City

  • ATM, i pagamenti elettronici non funzionano

    Il sistema di pagamento e servizi clienti dell'ATM è del tutto inadeguato a un evento come l'Expo

  • Analizzare la sicurezza per difendersi dagli attacchi

    Quasi tutte le reti aziendali sono colpite periodicamente da attacchi di malintenzionati che si muovono nell'ombra continuando a sviluppare un crescente arsenale di minacce.

  • Le ambizioni di Rhel 7

    Gianni Anguilletti, country manager di Red Hat Italia, commenta alcuni aspetti legati al rilascio del nuovo sistema operativo.

...continua