Logo ImpresaCity.it

CA annuncia i risultati del secondo trimestre

CA annuncia i risultati del secondo trimestre fiscale 2011: i ricavi si attestano a 1,110 miliardi di dollari, con un aumento del 5% al netto delle variazioni sul cambio e del 4% come valore dichiarato. Riconfermate le previsioni sull'esercizio 2011.

Autore: Redazione ImpresaCity

CA ha reso noti i risultati finanziari relativi al secondo trimestre dell'esercizio fiscale 2011, terminato il 30 settembre 2010.
I ricavi si attestano a 1,110 miliardi di dollari, con un aumento del 5% al netto delle variazioni sul cambio e del 4% come valore dichiarato. L'EPS GAAP sale a 0,43 dollari, con un aumento del 14% al netto delle variazioni sul cambio e del 5% come valore dichiarato. L'EPS Non-GAAP cresce a 0,49 dollari, con una crescita del 10% al netto delle variazioni sul cambio e e del 9% come valore dichiarato.  
ca-annuncia-i-risultati-del-secondo-trimestre-1.jpg
La crescita dei ricavi nel secondo trimestre è principalmente ascrivibile a un aumento significativo nelle vendita di prodotti di Service Assurance, Project & Portfolio Management, Identity & Access Management.
Anche l'ambito dei servizi e della formazione ha registrato una crescita significativa.
Il totale dei ricavi arretrati è stato pari a 7,832 miliardi di dollari, con un aumento del 2% al netto dell'effetto cambio e nessuna variazione apparente nel valore dichiarato. L'attuale porzione dei ricavi arretrati è stata di 3,463 miliardi di dollari, con un aumento del 3% sia al netto delle oscillazioni valutarie che come valore dichiarato.
I ricavi in Nord America hanno totalizzato 675 milioni di dollari, con un aumento dell'8% sia al netto della variazione dei cambi che come valore dichiarato.
I ricavi dell'area International hanno raggiunto quota 435 milioni di dollari, con un aumento del 2% al netto delle oscillazioni valutarie e un calo apparente del 2%.
Il portafoglio contratti sottoscritto nel secondo trimestre ammonta a 1,018 miliardi di dollari, con un incremento del 10% al netto delle oscillazioni valutarie e del 9% come valore dichiarato, dovuto principalmente alle vendite dei nuovi prodotti distribuiti, parzialmente bilanciate da un minore fatturato sulla capacità mainframe rispetto all'esercizio precedente.
L'azienda ha siglato quattordici contratti di licenza dal valore superiore a 10 milioni di dollari, per un totale di 361 milioni di dollari, rispetto ai diciotto contratti per un totale di 366 milioni di dollari sottoscritti nello stesso periodo dell'esercizio 2010.
La durata media ponderata dei contratti di abbonamento e manutenzione stipulati nel secondo trimestre è stata di 3,47 anni, contro i 3,26 anni del secondo trimestre dell'esercizio fiscale precedente.
I contratti nord-americani hanno totalizzato 674 milioni di dollari, con un aumento del 15% al netto dell'effetto cambi e del 14% come valore dichiarato.
I contratti dell'area International si sono attestati su 344 milioni di dollari, con una crescita dell'1% al netto delle oscillazioni valutarie e senza alcuna variazione come valore dichiarato.  

Confronto dei risultati GAAP rispetto all'esercizio precedente
Le spese complessive, al lordo di interessi e imposte, sono state pari a 803 milioni di dollari, con un aumento del 9% al netto delle oscillazioni valutarie e del 10% come valore dichiarato.
L'utile operativo, al lordo di interessi e imposte, è stato pari a 307 milioni di dollari, con un calo del 2% al netto della variazione dei cambi e del 9% come valore dichiarato. Margine operativo del 28%, con decremento di 4 punti base rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente.
Le spese, l'utile operativo e il margine operativo del secondo trimestre hanno risentito sfavorevolmente dell'aumento dei costi associati alle acquisizioni. Questo differenziale è stato parzialmente compensato da un plusvalore di 10 milioni di dollari derivante dalla vendita di una quota azionaria che si è concretizzata in un beneficio di $0,01 per l'EPS GAAP e non GAAP.

Risultati non GAAP
Le spese complessive, al lordo di interessi e imposte, sono state pari a 721 milioni di dollari, con un aumento dell'8% al netto delle oscillazioni valutarie e del 7% come valore dichiarato.
L'utile operativo, al lordo di interessi e imposte, è stato pari a 389 milioni di dollari, con un calo dell'1% come valore dichiarato e senza variazioni al netto dell'effetto cambi. Margine operativo del 35%, con diminuzione di 2 punti base.
Anche i risultati non GAAP hanno risentito negativamente dell'aumento delle spese sopra citate. Nel secondo trimestre CA ha denunciato un'aliquota fiscale sul reddito GAAP del 25% (34% sul reddito non GAAP).  

Cash flow operativo
Il cash flow operativo è stato pari a 130 milioni di dollari rispetto ai 120 milioni di dollari dello stesso periodo dell'esercizio precedente. Rispetto all'esercizio precedente, il cash flow del secondo trimestre ha beneficiato di un incremento di 60 milioni di dollari in pagamenti effettuati da clienti in un'unica soluzione.  

Struttura finanziaria
Il saldo totale della liquidità e degli equivalenti in moneta liquida è stato pari a 2,525 miliardi di dollari. Con 1,567 miliardi di dollari di indebitamento residuo, l'azienda presenta una posizione finanziaria netta di 958 milioni di dollari.
Nel secondo trimestre, la Società ha riacquistato circa 5 milioni di azioni proprie per un totale di 96 milioni di dollari nell'ambito del programma di riacquisto azionario dal valore di 500 milioni di dollari, autorizzato dal Board of Directors nel maggio 2010.  

Principali avvenimenti del secondo trimestre
Nel corso del secondo trimestre, CA ha annunciato:  
  • L'acquisizione della Arcot Systems, Inc., primaria società specializzata in soluzioni di Advanced Authentication e Fraud Prevention basate su software 'on premises' o servizi cloud, con un'operazione, per contanti, dal valore stimato di 200 milioni di dollari.
  • L'acquisizione della 4Base Technology, società privata di consulenza specializzata in virtualizzazione e infrastruttura cloud. Non sono stati resi noti i termini dell'accordo.
  • Un accordo definitivo per l'acquisizione di Hyperformix, importante fornitore di soluzioni software di capacity management per infrastrutture fisiche, virtuali e cloud dinamiche. Non sono stati resi noti i dettagli dell'operazione finanziaria e si prevede che la vendita venga perfezionata nel terzo trimestre.
  • Un'alleanza strategica con Fujitsu Limited che potenzierà l'offerta di Service Assurance e la strategia per il Cloud Computing di entrambe le aziende.
  • La disponibilità generalizzata di cinque prodotti del ricco portafoglio CA Virtual che offrono funzionalità complete di gestione per migliorare l'agilità operativa grazie a una serie di novità riguardanti provisioning, controllo, assicurazione, protezione e ottimizzazione degli ambienti virtuali.
  • La Società ha annunciato anche alcune nuove funzionalità aggiunte a CA Identity Manager per il provisioning automatico delle applicazioni cloud, fra cui Google Apps e la piattaforma aziendale di cloud computing, salesforce.com.

Previsioni per l'esercizio 2011
A partire dal primo trimestre dell'anno fiscale 2011, la Società esclude meventuali retribuzioni non monetarie in titoli mobiliari dalle proprie metriche finanziarie non GAAP.
Le previsioni seguenti, che si basano sulle aspettative correnti e rappresentano "forward looking statements", tengono conto dell'esclusione delle retribuzioni non monetarie in titoli mobiliari dai futuri risultati non GAAP. Per consentire un confronto fra le previsioni riguardanti l'EPS non GAAP dell'esercizio 2011 e i risultati del consuntivo 2010, CA ha deciso di riportare qui sotto i risultati dell'esercizio 2010 relativi all'EPS non GAAP al netto delle eventuali retribuzioni non monetarie in titoli mobiliari.
L'azienda ha riconfermato le proprie previsioni relative a ricavi e cash flow pubblicate il 21 luglio 2010, ritoccando verso l'alto le previsioni riguardanti l'EPS GAAP e non GAAP da attività continuative.

L'azienda ha inoltre rivisto i valori dichiarati sulla base dei tassi di cambio vigenti al 30 settembre 2010:
  • Aumento complessivo dei ricavi compreso fra il 3 e il 5% a parità di cambio; secondo i tassi di cambio al 30 settembre 2010, ciò corrisponde a ricavi dichiarati di 4,45- 4,55 miliardi di dollari.
  • L'utile operativo GAAP per azione ordinaria diluita crescerà fra il 5 e il 13% al netto dell'effetto cambio. Ai tassi di cambio vigenti al 30 settembre 2010, ciò corrisponde a un utile operativo GAAP per azione ordinaria diluita compreso fra 1,54 e 1,66 dollari.
  • L'utile operativo non GAAP per azione ordinaria diluita crescerà fra il 7 e il 14% al netto dell'effetto cambio. Ai tassi di cambio vigenti al 30 settembre 2010, ciò corrisponde a un utile operativo non GAAP per azione ordinaria diluita compreso fra 1,85 e 1,97 dollari. L'utile operativo non GAAP per azione ordinaria diluita nell'esercizio 2010 è stato pari a 1,74 dollari, al netto della spesa sostenuta per retribuzioni non monetarie in titoli mobiliari;
  • Il cash flow operativo crescerà fra il 2 e il 7% al netto dell'effetto cambio. Ai tassi di cambio vigenti al 30 settembre 2010, ciò corrisponde a un cash flow operativo compreso fra 1,400 e 1,475 miliardi di dollari.

Gli intervalli di valori riportati per l'utile operativo GAAP e non GAAP per azione ordinaria diluita sono stati alzati per rispecchiare le oscillazioni valutarie, la performance fino a oggi e il minor numero di azioni: sia la fascia alta che la fascia bassa dell'EPS GAAP e non GAAP sono state aumentate di $0,03.
Queste previsioni partono dal presupposto che non verrà operata alcuna acquisizione e che vi sarà una copertura parziale dell'utile operativo. La società si aspetta inoltre un'aliquota fiscale sul reddito GAAP e non GAAP compresa fra il 33 e il 34% per l'intera annualità.
CA prevede che vi saranno circa 506 milioni di dollari di azioni in circolazione alla fine dell'esercizio 2011 e un totale medio ponderato di circa 508 milioni di dollari di azioni diluite per l'esercizio 2011 nel suo complesso. Queste previsioni non includono gli impatti derivanti da eventuali riacquisti futuri di azioni proprie.
Pubblicato il: 25/10/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni