Logo ImpresaCity.it

Argentina, Telecom Italia sale al 58% di Sofora

Telecom Italia incassa l'ok da parte dell'antitrust argentino: acquisirà l'8% del capitale di Sofora Telecomunicaciones S.A. dalla famiglia Werthein, al prezzo simbolico di un dollaro, portandosi così al 58%.

Autore: Irene Canziani

È ufficiale: Telecom Italia acquisirà la maggioranza del capitale di Sofora Telecomunicaciones S.A., holding di controllo di Telecom Argentina.
La società aveva siglato un accordo in merito già nello scorso mese di agosto, ma solo ora è arrivato il via libera da parte delle autorità antitrust e di regolamentazione del settore Tlc argentino.
Nel dettaglio, Telecom passa dal 50% al 58% del capitale della società, acquisendo l'8% dalla famiglia Werthein al prezzo simbolico di un dollaro.
L'annuncio ufficiale è stato dato mediante una conferenza stampa alla Casa Rosada, sede del governo argentino, nel corso della quale l'azienda italiana si è impegnata inoltre a rispettare una serie di vincoli a tutela della concorrenza nel paese sudamericano: in particolare, tali vincoli riguardano Telefonica, società compartecipata da Nortel (di proprietà di Sofora) ma attiva anche autonomamente in Argentina.
"Questo accordo - ha commentato l'ad del gruppo Franco Bernabè - è importante perchè consente di dare un senso alla dimensione internazionale di Telecom Italia, che finora si era ridotta solo al Brasile. Ora con l'Argentina possiamo dire di avere presenza in Sudamerica".
A proposito di presenza in Sudamerica, ricordiamo che solo ieri Telecom aveva tuttavia smentito le indiscrezioni che la volevano interessata a intenzionata a rilevare le attività di Sprint Nextel in Brasile, Argentina e Cile.
"Telecom Italia - ha proseguito Bernabè- torna quindi alla normalità, torna ad avere una dimensione internazionale. Ossia torna ad essere società di telecomunicazioni normale con prospettive normali, torniamo a crescere come tutti quanti mentre invece per tanti anni l'obiettivo è stato sempre quello di ridurre il debito e i costi".
L'ad ha poi spiegato gli obiettivi per il prossimo futuro: "in prospettiva vogliamo continuare a ridurre il debito e migliorare i ratios patrimoniali, e perseguiamo l'obiettivo di consolidare Telecom Argentina: riteniamo che il suo contributo possa essere molto importante anche ai fini delle agenzie di rating".
Pubblicato il: 14/10/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni