Logo ImpresaCity.it

Il 26 ottobre a Roma "Internet chiama Italia 2010"

L'Associazione Italiana Internet Provider – AIIP - organizza una Convention sulla regolamentazione della rete e dell'accesso alla banda ultralarga il Presidente Nuti: "vedremo Imprese e Istituzioni a confronto".

Autore: Redazione ImpresaCity

Il 26 ottobre si tiene a Roma "Internet chiama Italia 2010", una tavola rotonda organizzata dall'AIIP - Associazione Italiana Internet Provider, che metterà attorno a un tavolo tutti gli Internet Provider italiani, i principali operatori di telefonia mobile, le autorità garanti e le istituzioni.
Tra i principali problemi dibattuti si parlerà di come affrontare in maniera efficiente un investimento di oltre 10 miliardi di Euro per infrastrutture in fibra ottica, risolvere definitivamente il divario digitale nelle aree depresse del nostro Paese e rimettere in agenda il dibattito sulla Neutralità della rete. 
L'obiettivo dell'incontro, che si terrà presso la Sala del Tempio di Adriano a Piazza di Pietra, è dunque duplice: abbattere il digital divide e aumentare in maniera significativa il tasso di penetrazione del broadband, anche attraverso il supporto della Pubblica Amministrazione.
Il convegno del 26 ottobre sarà dunque l'opportunità per tutti gli attori coinvolti per discutere di ottimizzazione degli investimenti, senza trascurare l'apporto decisivo che in certi casi ha avuto il wireless non licenziato nel risolvere i problemi di connettività nelle aree ancora non coperte da internet. 
Tra i relatori della giornata gli AD di Telecom, Wind, Tiscali, Vodafone, l'Autorità Garante per le Comunicazioni, l'Autorità Garante per la Concorrenza del Mercato, il Ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani. Interverranno anche gli Enti locali con una relazione del Presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti e il vice presidente della Regione Puglia Loredana Capone.
Pubblicato il: 26/10/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni