Logo ImpresaCity.it

Fiat, è ancora scontro sul reintegro dei tre operai di Melfi

Anche il sottosegretario allo sviluppo economico Stefano Saglia e il vice segretario generale della Cgil Susanna Camusso fanno sentire la loro voce nel dibattito sui tre operai dello stabilimento Fiat di Melfi.

Autore: Irene Canziani

Non si placa la polemica sui tre operai licenziati e poi reintegrati (ma solo per attività sindacali) nello stabilimento Fiat Sata di Melfi.
Se ieri il ministro del lavoro Maurizio Sacconi aveva dichiarato di non voler commentare la vicenda dei tre dipendenti, definendola relativa alla "dimensione privata dei rapporti fra i lavoratori e l'azienda", oggi altre voci si aggiungono al dibattito.
Il sottosegretario allo sviluppo economico Stefano Saglia, in un intervento a Radio Anch'io, ha invitato la Fiat ad "applicare le sentenze" sui tre operai, per "continuare a rimanere dalla parte della ragione".
"Con questa vicenda, come con quella di Pomigliano – ha affermato il sottosegretario - si stanno riscrivendo le regole delle relazioni industriali, secondo un accordo condiviso da tutti e non dalla Cgil. Ora Fiat non deve mettere in imbarazzo una parte importante del sindacato che ha condiviso questo percorso".
La reazione della Cgil a quanto avvenuto ieri è stata dura: Susanna Camusso, vice segretario generale del sindacato, ritiene che il Lingotto non possa esimersi dal rispettare la sentenza sul reintegro.
"Non c'è nessuno che possa esimersi dal rispettare una sentenza della magistratura con nessuna motivazione  - ha affermato la Camusso - e quelle peraltro fonite in questa occasione dalla Fiat sono del tutto pretestuose".
Dalla sindacalista è arrivato anche un commento più generale sull'occupazione: "vedo tantissimi rischi che la ripresa di autunno non ci sia e che potranno esserci gravi problemi occupazionali" ha dichiarato.
Pubblicato il: 24/08/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione