Logo ImpresaCity.it

Google Street View, guai giudiziari in Spagna

Un'associazione spagnola accusa Google: le macchine per la mappatura di Street View avrebbero raccolto anche in Spagna una grande quantità di dati privati di utenti collegati a reti Wi-Fi non protette.

Autore: Redazione ImpresaCity

Street View non ha pace in Europa: dopo le recenti polemiche sulla privacy sorte in Germania, adesso è la Spagna a mettere sotto accusa il servizio di Google.
Un giudice di Madrid, Raquel Fernandino, ha convocato a deporre il rappresentante legale spagnolo di BigG dopo una denuncia presentata dall'Associazione per la prevenzione e lo studio di reati, abusi e negligenze nell'informazione e le comunicazioni avanzate (Apedanica): l'associazione accusa il gigante di Mountain View di aver raccolto dati non autorizzati durante la sua mappatura della nazione iberica.
In particolare, durante la raccolta di immagini per Street View, i macchinari di Google avrebbero registrato e archiviato i dati di molti ignari utenti che erano in quei momenti collegati a reti Wi-Fi non protette. Tra questi dati figurano i numeri di rete, gli indirizzi Ip e Mac e i pacchetti di dati scambiati tra utenti, incluso la posta elettronica.
Dal canto suo, secondo alcune fonti, Google avrebbe ammesso di aver effettuato la raccolta, attribuendola però ad un errore di software. La società avrebbe per questo assicurato la sua massima collaborazione e l'impegno a cancellare i dati.
Il rappresentante legale del gruppo dovrà comunque presentarsi davanti al giudice il prossimo 4 ottobre.
Pubblicato il: 18/08/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione