Logo ImpresaCity.it

Ciena, l'evoluzione delle reti per il 2020

Per il decennio in corso si prevedono importanti cambiamenti a livello tecnologico. Umberto Bertelli, Managing Director per l'area del Mediterraneo di Ciena parla del futuro e delle tecnologie che avranno un forte impatto su stili di vita e modo di lavorare.

Autore: Redazione ImpresaCity

Un decennio fa di fronte alle possibili evoluzioni di Internet nel settore delle telecomunicazioni gli operatori hanno sovradimensionato le reti per renderle adatte a supportare l'enorme traffico atteso.  Attualmente i nuovi media, come  per esempio You Tube, utilizzano da soli più larghezza di banda di quella che nel 2000 richiedeva l'intera rete Internet. L'interazione sociale sulla rete, applicazioni come il banking online, il video mobile favorite dalla diffusione di Internet hanno avuto  un forte impatto sulla vita quotidiana, modificandola.
Cosa si prevede per prossimi dieci anni? Come devono evolvere le reti e Internet per soddisfare una domanda di accesso immediato a tutto e dovunque?
Ciena, società specializzata nel settore del network transition, ha delinato una visione per la fine del decennio secondo la quale le attuali reti di telecomunicazione devono reagire per stare al passo con le esigenze di un mondo che richiede sempre più larghezza di banda. Ecco i punti principali della visione societaria per il 2020, spiegati da Umberto Bertelli, Managing Director per l'area del Mediterraneo di Ciena:
- Necessità di una rete evoluta. Per riuscire a supportare l'attuale domanda di applicazioni che richiedono molta larghezza di banda, le reti costruite un decennio fa sono state aggiornate in modo di poter veicolare dieci volte più traffico di quello per cui sono state progettate e di supportare applicazioni dati piuttosto che orientate alla voce. Verso la seconda metà di questo decennio gli aggiornamenti realizzati sulle reti diventeranno insufficienti e bisognerà ripensare l'infrastruttura globale di rete per aumentare la sua capacità. La società  indica come strada da seguire il  passaggio a un'infrastruttura Ethernet convergente a fibra ottica.
- Nuove tecnologie e convergenza.
Le nuove tecnologie - le trasmissioni TV a 3D, le videocamere 3D, il riconoscimento vocale e le interfacce non invasive cervello/computer - diventeranno accessibili e di utilizzo comune e convergeranno per dar luogo ad applicazioni oggi non prevedibili. 
- Ripercussioni sociali. Nel momento in cui tali tecnologie diventeranno più accessibili,  per esempio le soluzioni di video conferenze in HD/3D, si registrerà una notevole riduzione dei viaggi d'affari. Dove Internet sarà sviluppata a basso costo e disponibile a tutti, l'importanza della rete crescerà e contribuirà allo sviluppo dell'economia.
- Il web invisibile: l'ascesa delle macchine. Il web invisibile della comunicazione M2M, machine-to-machine, diventerà sempre più presente dal momento in cui gli elettrodomestici di uso quotidiano saranno collegati sul web e aiuteranno a mantenere l'ambiente pulito e protetto. L'infrastruttura di rete sarà messa a dura prova e  la larghezza di banda tra i data center crescerà in modo tale da giustificare una rete a fibra ottica per il trasporto interno dei dati.
- Il medico sempre in casa. I sistemi di monitoraggio a domicilio non solo renderanno il check up quotidiano un'abitudine ma la telemedicina consentirà ai medici di esaminare i pazienti a distanza agevolando e accelerando la diagnosi finale. Si tratta di sitemi che avranno un significativo impatto sulle reti. 
- Addio disco rigido. La rete fungerà da risorsa universale per la distribuzione di applicazioni, servizi e informazioni in modo ottimale. Con l'avvento della banda larga mobile a livello massivo, le tecnologie come il cloud computing consentiranno alle persone di immagazzinare i propri dati personali, applicazioni e contatti sul web senza bisogno del disco rigido. Il che significa che ci sarà bisogno di più reti intelligenti in grado di riconoscere  i dispositivi e la loro localizzazione per capire il miglior modo di fornire informazione all'utente.
- Un mondo di eLearning. L'apprendimento a distanza, oggi in crescita, evolverà verso classi virtuali dove l'interazione e la partecipazione degli allievi saranno stimolate dalla capacita della rete di rendere il mondo virtuale tridimensionale e in tempo reale. 
"Da qui a 10 anni, conclude Bertelli, l'infrastruttura di rete dovrà essere altamente performante soprattutto in velocità, capacità e tempo di risposta. Per arrivare a questo sarà necessario che le nuove architetture di rete siano basate su Ethernet e sviluppate su fibra ottica".
Pubblicato il: 29/07/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni