Logo ImpresaCity.it

Financial Times, Telecom Italia collabori con gli operatori alternativi per la rete Ngn

Il Financial Times invita Telecom Italia ad aderire al progetto "2010 Fibra per l'Italia" di Fastweb, Vodafone e Wind. L'ex monopolista non avrebbe le risorse finanziarie per andare avanti da solo.

Autore: Redazione ImpresaCity

"Telecom Italia dovrebbe svegliarsi, sentire l'odore del caffè, mettere da parte le sue tendenze monopolistiche e unirsi al consorzio". Questa è l'opinione del Financial Times, che per mezzo di un editoriale a firma di Paul Betts boccia la strategia "indipendentista" intrapresa da Bernabè e soci e li invita ad aderire al progetto "2010 Fibra per l'Italia" presentato da Fastweb, Vodafone e Wind.
"Telecom Italia, l'ex monopolista nazionale più indebitato e meno internazionalizzato, fa fatica a finanziare i costi di mantenimento della sua vecchia rete in rame, pari a 7,5 miliardi di Euro per i prossimi cinque anni", scrive Betts. Per questo, sarà praticamente impossibile per la società finanziare da sola una nuova rete Ngn.
Intanto, il FT ricorda che i tre operatori alternativi hanno recentemente incontrato il commissario europeo per l'agenda digitale Neelie Kroes, alla quale hanno presentato il loro progetto: una rete point to point adatta a promuovere l'unbundling, che consenta "agli altri operatori di arrivare direttamente al cliente finale".
Secondo la testata statunitense, questo piano dovrebbe essere "musica per le orecchie del commissario".
Pubblicato il: 16/06/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione