Logo ImpresaCity.it

Telecom Italia e Intel in partnership per MeeGo

Telecom Italia e Intel hanno siglato una collaborazione che permetterà all'operatore italiano di distribuire contenuti e servizi basati sulla piattaforma open source MeeGo. Da oggi sarà possibile utilizzare applicazioni web-based evolute su un'ampia gamma di device broadband multimediali, a cominciare dal nuovo dispositivo CuboVision.

Autore: Redazione ImpresaCity

Telecom Italia e Intel hanno avviato una partnership per la distribuzione di servizi Internet e Tv online di nuova generazione che adottano la piattaforma software open source MeeGo.
La collaborazione tra le due società ha l'obiettivo di rendere ancora più semplice ed evoluta la distribuzione e la fruizione dei contenuti multimediali, quali WebTv, video on demand e dei servizi web-based su reti IP, arricchendo l'offerta delle nuove soluzioni per l'intrattenimento domestico e l'utilizzo dei dispositivi elettronici.
MeeGo è la nuova piattaforma basata su Linux, nata dalla fusione dei due progetti Moblin e Maemo rispettivamente di Intel e Nokia e presentata nel corso del recente Mobile Word Congress di Barcellona. MeeGo è applicabile a un'ampia varietà di dispositivi: dai computer tascabili ai netbook, dai tablet, ai mediaphone, fino a device broadband per la fruizione di WebTv e streaming in alta definizione sulla Tv in rete e ai sistemi di car-infotainment.
Il primo prodotto Telecom Italia dotato della piattaforma MeeGo sarà CuboVision, il nuovo dispositivo broadband multimediale che permette di vedere sul televisore di casa i canali del digitale terrestre free e a pagamento, le principali WebTv della rete, richiedere film in pay per view, acquistare applicazioni free e pay attraverso un application store e gestire contenuti personali come foto, video e musica.
CuboVision di Telecom Italia, grazie al processore Intel Atom CE4150 e alla piattaforma software MeeGo, sarà in grado non soltanto di offrire contenuti di intrattenimento, come la tv digitale terrestre free e pay, WebTv, video on demand, games on line e mediacenter, ma anche servizi di utilità, come applicazioni di eGovernment - per l'interazione tra cittadini e Pubblica Amministrazione - eHealthcare, t-commerce, domotica, formazione a distanza, videosorveglianza e home automation.
Pubblicato il: 09/03/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione