Logo ImpresaCity.it

Microsoft corregge il bug di Internet Explorer

Microsoft ha rilasciato una patch al di fuori della propria tabella di marcia, patch che, finalmente, risolve il problema di Internet Explorer alla base dell'attacco contro Google China.

Autore: Andrea Sala

Microsoft ha risolto il problema di Internet Explorer che ha reso possibile l'attacco contro la sede di Google in Cina. Anche se il ciclo di aggiornamenti e correzioni segue un andamento mensile, questa volta Microsoft ha deciso di agire più velocemente, vista anche la risonanza che ha avuto il caso.
La patchMS10-002 – è stata rilasciata in tutto il mondo e la società consiglia di scaricarla subito, per una "sicurezza migliorata". "Essa risolve la vulnerabilità legata ai recenti attacchi contro Google e altre aziende, assieme ad altre falle", ha dichiarato Microsoft. "Una volta applicata, gli utenti saranno protetti contro i ben noti attacchi che sono stati ampiamente pubblicizzati". Microsoft ha anche ammesso di essere a conoscenza della falla già da settembre 2009 e di averne programmato la risoluzione solo per febbraio 2010. Questo fino agli attacchi delle scorse settimane che hanno velocizzato il processo. La nuova patch è disponibile attraverso il sito Windows Update e verrà scaricata automaticamente da quelle macchine con gli aggiornamenti automatici attivati.
La mossa di Microsoft arriva un po' in ritardo rispetto alle attese: il caso Google-Cina ha già raggiunto dimensioni considerevoli, coinvolgendo anche i rispettivi Governi. In più altre nazioni hanno ufficialmente sconsigliato l'uso di Internet Explorer ai propri cittadini: la Germania e la Francia l'hanno già fatto. La cattiva pubblicità, inoltre, ha permesso ai browser rivali, come Firefox, di guadagnare quote di mercato. Secondo StatCounter, il browser di Mozilla in Europa possiede il 40% del mercato, mentre IE si attesta al 45%. La distanza si è molto ridotta e la società di ricerche riporta che, in alcune nazioni come la Germania e l'Austria, Firefox, giunto da pochissimo alla release 3.6, ha addirittura già superato Internet Explorer.
Pubblicato il: 22/01/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione