Logo ImpresaCity.it

VMware acquisisce Zimbra da Yahoo

Con questa operazione, che dovrebbe finalizzarsi in questo primo trimestre del 2010, la società punta ad espandere l'offerta vCloud attarverso il software di nuova generazione di messaggistica e collaboration.

Autore: redazione ImpresaCity

Vmware ha siglato l'accordo per l'acquisizione di tutta la tecnologia e la proprietà intellettuale di Zimbra da Yahoo!, per portare a casa una soluzione open source di messaggistica e collaboration con l'obiettivo di offrire soluzioni in grado di semplificare la complessità di data center, desktop e sviluppo di applicazioni e servizi IT, e di offrire un approccio nuovo e più efficiente all'IT.
Zimbra è una divisione di prodotto indipendente di Yahoo
, che nel corso del 2009  ha riportato una crescita dell'86% di caselle email e del 165% fra i clienti delle Piccole e Medie Aziende. Secondo l'accordo,
Yahoo! avrà il diritto di continuare a utilizzare la tecnologia Zimbra nei propri servizi di comunicazione, inclusi Yahoo! Mail e Yahoo! Calendar.
La soluzione open source di email e collaboration dell'azienda conta più di 55 milioni di caselle di posta elettronica e, basata su un'architettura studiata per la virtualizzazione e per un'infrastruttura cloud, offre una gamma di funzionalità, interoperabilità con gli ambienti legacy ed è stata implementata in ambienti di ogni dimensione sia come software installato e gestito internamente da migliaia di Pmi e grandi aziende sia come servizio hosted presso alcuni grandi service provider.
Secondo i termini dell'accordo Vmware ha in programma di supportare i prodotti Zimbra esistenti e l'impegno per l'open source e al tempo stesso di ottimizzare i prodotti Zimbra per l'infrastruttura cloud basata su vSphere, accanto alle soluzioni di messaggistica e di collaboration di Microsoft e Ibm.   
Pubblicato il: 13/01/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione