Logo ImpresaCity.it

Windows 7, Microsoft ammette il primo importante problema

Nei giorni scorsi è stata segnalata la prima vulnerabilità in Windows 7. Microsoft conferma ma "striglia" il ricercatore per aver diffuso la vulnerabilità pubblicamente.

Autore: Redazione ImpresaCity

Esiste una falla in Windows 7 non ancora corretta e riconosciuta da Microsoft. Il baco,  riguardante il protocollo Smb (Server Message Block) e print-sharing, permette a terzi di danneggiare macchine con Windows 7 o Windows Server 2008 r2m, rendendole instabili o bloccandole completamente.
Microsoft ha riconosciuto il problema, criticando però il modo in cui la segnalazione è stata diffusa. Il primo a notare il bug è stato l'informatico Laurent Gaffié il quale, senza avvertire prima Microsoft, ha divulgato il fatto in rete mettendo in pericolo milioni di utenti. Infatti la vulnerabilità è ora alla portata di tutti, mentre la patch correttiva non è ancora disponibile.
Il colosso di Redmond ha comunque rilasciato un bollettino di sicurezza che informa della falla e precisa che non sono stati riscontrati exploit, attacchi né possibilità di eseguire del codice da remoto. Nulla di critico, quindi.
Nell'attesa di una patch ufficiale Microsoft ha suggerito uno stratagemma che elimina la vulnerabilità: basta semplicemente chiudere le porte 139 e 445 del firewall per essere al sicuro. Con tutta probabilità il bug verrà corretto con il prossimo Patch Tuesday, previsto per l'8 dicembre.
Pubblicato il: 18/11/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione