Logo ImpresaCity.it

IAB forum 2009: sempre più importante il ruolo di internet

Emerge la nuova utenza online, sempre più ampia, eterogenea e partecipativa e si conferma anche il ruolo strategico di Internet per la crescita socio economica del nostro Paese.

Autore: Redazione ImpresaCity

Dai dati Nielsen presentati in apertura dei lavori dello IAB Forum 2009 (evento che si concluderà oggi), emerge come la rete sia ormai un fenomeno di massa e parte integrante delle abitudini e dei comportamenti dei cittadini italiani. Sono oltre 23 milioni i navigatori italiani attivi, il 43% della popolazione, in rappresentanza di un’utenza sempre più ampia ed eterogenea per età, educazione, professione e area geografica.
In particolare, gli ultimi 3 anni hanno registrato la crescita di 8 punti percentuali della fascia di navigatori più interessanti per le aziende, quella tra i 35 e i 54 anni, e di 4,5 punti percentuali di utenti donne. I dati Nielsen evidenziano come l’allargamento del target abbia coinciso conl’aumento della tipologia e della qualità di attività effettuate online: alle forme di intrattenimento e di socializzazione tipiche del Web, si uniscono servizi di utilità come l’eGovernment, le news e la ricerca di informazioni dedicate ad aziende e prodotti e, in generale, ad attività relative ad atti di acquisto. Ad esempio, dalla ricerca Nielsen emerge che circa 9 milioni di internauti, pari al 38% di chi naviga sul web, consulta “shopping directories & guides”, i siti che offrono confronti di prezzo su servizi e prodotti, mentre il 48%, per un totale di circa 11 milioni di utenti, consulta siti di “mass merchandiser”, dove è possibile acquistare prodotti.
Questi dati si traducono in opportunità che la rete offre alle aziende italiane, sotto molteplici punti di vista. Da un lato, analizzando l’ambito marketing e comunicazione, la rete è in grado di ampliare l’engagement del potenziale cliente e di creare una relazione diretta, partecipativa e trasparente tra brand e utente. Dall’altro il web offre alle aziende la possibilità di aprirsi a nuovi target e mercati, internazionalizzando ed espandendo il proprio business.
La vastità e la qualità dei servizi disponibili attualmente online, di conseguenza, hanno influenzato la durata della permanenza quotidiana – a settembre 2009 pari a 102 minuti al giorno, per un totale di 50 ore mensili - e dell’interattività degli utenti che utilizzano il Web in maniera sempre più strutturata e mirata, ricercando strumenti, servizi e informazioni che siano in grado di soddisfare specifiche e differenziate esigenze.
Pubblicato il: 04/11/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni