Logo ImpresaCity.it

L'occupazione cala, soprattutto nelle grandi imprese

I dati Istat, riferiti al mese di luglio, evidenziano un peggioramento nell'industria manifatturiera anche se la cassa integrazione inizia a stabilizzarsi e, in alcuni casi, decresce.

Autore: Redazione ImpresaCity

L'occupazione nelle grandi imprese nel mese di luglio 2009, al lordo della cassa integrazione, è diminuita dello 0,2% rispetto a giugno e dell'1,8% rispetto a luglio 2008. E' il dato  peggiore dal 2004, rileva l'Istat spiegando che, se si considera l'andamento al netto della cassa integrazione, l'occupazione è rimasta invariata rispetto a giugno ed è scesa del 4% rispetto all'analogo periodo 2008. L'Istat segnala che a lordo della Cig è diminuita soprattutto l'occupazione dell'industria (-0.5% congiunturale e un- 3,2% tendenziale). L'occupazione nei servizi ha perso lo 0,1% sul mese e l'1,1% sull'anno. Se si considerano i dati al netto della Cassa integrazione l'industria segna una leggera inversione di tendenza sul mese con un +0,2% rispetto a giugno 2009 anche se rispetto a luglio 2008 rimane negativa con un calo del 9,3%.
Al netto della cig le grandi imprese di servizi segnano un calo dell'occupazione dello 0,1% congiunturale e dell'1,1% tendenziale. Nei primi 7 mesi dell'anno nel totale delle grandi imprese si segnala un calo dell'occupazione dell'1,3% al lordo Cig e del 3,6% al netto della Cassa. L'Istat segnala come la cassa integrazione nell'industria è rimasta molto utilizzata nel mese di luglio ma in lieve calo rispetto a giugno 2009. Se a giugno ogni 100 ore lavorate nell'industria 11,2 venivano utilizzate per cig a luglio le ore di Cassa sono scese a quota 10,5. Rispetto a luglio 2008 comunque c'e' un incremento consistente se un anno fa le ore utilizzate per Cassa erano 2,3 ogni 100 a luglio 2009 erano 10,5 con un aumento di 8,2.
Pubblicato il: 29/09/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni