Logo ImpresaCity.it

Basilea II più forte grazie a un accordo tra le banche centrali

Raggiunti un accordo tra 27 paesi per rafforzare la vigilanza bancaria. Introdotte nuove misure volte a ridurre la probabilità e la severità di tensioni economiche e finanziarie.

Autore: Redazione ImpresaCity

Nuove regole per la vigilanza bancaria. Ieri, a Ginevra, i governatori delle primarie banche centrali del mondo hanno trovato un accordo su scala globale per rafforzare la normativa Basilea II.
Le nuove regole prevedono il passaggio da una regolamentazione microprudenziale a una macroprudenziale, che significa sia guardare alla stabilità del singolo istituto creditizio ma soprattutto a quella del sistema nel suo complesso.
Secondo i nuovi accordi, gli organismi nazionali di supervisione avranno il compito di assicurarsi che le remunerazioni o i bonus dei banchieri risultino allineati alle performance di lungo termine e a un comportamento prudente in termini di assunzione dei rischi.
Come si legge in un comunicato diffuso alla chiusura dei lavori, le banche dovranno operare rapidamente per alzare il livello e la qualità del loro capitale a misura delle nuove regole ma in modo tale da promuovere la stabilità dei sistemi bancari nazionali e l'insieme dell'economia.
Si è deciso inoltre di istituire un "cuscinetto anticiclico", un fondo aggiuntivo in grado di crescere nei momenti positivi del mercato e diminuire  in quelli negativi. 
Come ha sottolineato il presidente della Banca Centrale Europea, Jean Claude Trichet, l'organo di supervisione del Comitato di Basilea, "gli accordi raggiunti tra 27 maggiori paesi del mondo sono fondamentali dal momento che stabiliscono nuovi standard per la regolamentazione bancaria e la supervisione a livello globale".
Pubblicato il: 07/09/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione